menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impianti sportivi comunali: online i moduli per le proroghe e la riconversione degli spazi

Il Comune tende una mano ai concessionari sportivi. L'assessore Frongia: "Questi interventi consentiranno ripartenza più agevole"

Il Campidoglio tende una mano alle realtà che hanno in concessione degli impianti sportivi comunali. Sul portale di Roma Capitale sono stati pubblicati i moduli per chiedere la proroga delle concessioni e la parziale riconversione dei campi sportivi.
 
Per far fronte all'emergenza epidemiologica Covid-19 che ha duramente colpito le realtà sportive concessionarie del Comune, sono stati pubblicati due moduli. Entrambe sono reperibili sul  SUAS, lo Sportello Unico per le Attività Sportive. 

La proroga

Il primo modulo, riguarda le concessioni degli impianti sportivi che possono essere allungate, fino ad un massimo di tre anni. E’ un provvedimento per venire incontro alle esigenze di queste realtà sportive che, a causa del Covid, hanno dovuto rinunciare alle entrate garantite dai tesseramenti. E che, di conseguenza, faticano ad ammortizzare i costi degli investimenti già effettuati o programmati.

La riconversione degli spazi

Il secondo modulo, invece, consente di realizzare investimenti per la parziale riconversione delle aree in concessione. In questi casi i gestori degli impianti comunali possono presentare un progetto per proporre un differente utilizzo sia degli spazi destinati l’attività sportiva che dei locali considerati “di supporto”. 

Aiuti per i concessionari in difficoltà

“Con la pubblicazione dei nuovi moduli, relativi alla richiesta di proroga della durata delle concessioni e della parziale riconversione delle
aree in altra disciplina sportiva, si dà concretamente modo agli impianti, che sono stati duramente colpiti dalla pandemia, di mettere in atto un intervento tempestivo" ha commentato il provvedimento l'assessore allo Sport Daniele Frongia.

“L’attuale emergenza sanitaria, tra le varie criticità, ha determinato infatti una drastica riduzione dell'utenza degli impianti sportivi e questi interventi normativi straordinari consentono una ripartenza più agevole - ha sottolineato Frongia che, “per il grande lavoro svolto ” ha voluto ringraziare  il Presidente della  Commissione Sport Angelo Diario .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento