rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica

Avanti con il piano rifiuti di Gualtieri. On line i bandi per gli impianti di carta e plastica

Tratteranno il multimateriale all'interno degli stabilimenti Ama di Rocca Cencia e Ponte Malnome. Ogni impianto lavorerà 100mila tonnellate annue

Prosegue spedito l'iter per la realizzazione dei nuovi impianti promessi dal piano rifiuti del sindaco Gualtieri. Sono state pubblicate da Invitalia, in qualità di centrale di committenza, le gare per i due che tratteranno il multimateriale all'interno degli stabilimenti Ama di Rocca Cencia e Ponte Malnome. Identici per tipologia, saranno preceduti da interventi di demolizione e riqualificazione di aree attualmente abbandonate all’interno dei rispettivi stabilimenti. 

Ogni impianto sarà dotato di 2 nuove linee parallele da 50mila tonnellate annue, una dedicata alla lavorazione della frazione cellulosica (carta e cartoni) e una dedicata al trattamento e recupero delle frazioni plastiche, che consentiranno il trattamento complessivo di circa 200mila tonnellate annue provenienti dalla raccolta differenziata. Nello specifico verranno trattati i rifiuti provenienti da carta e cartone e imballaggi in materiale misto (imballaggi di carta e cartone; in plastica; compositi; in materiali misti; carta e cartone prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata di rifiuti urbani e speciali).

Avanti con i biodigestori, pubblicata la gara per realizzare gli impianti

"Oggi si fa un ulteriore passo in avanti verso la chiusura del ciclo dei rifiuti della Capitale. Con la pubblicazione delle gare per i due siti di Malnome e Rocca Cencia mettiamo in moto due dei tasselli che comporranno il disegno generale dell’autonomia impiantistica per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti della Capitale. Il management di Ama sta portando avanti con serietà un piano industriale ambizioso, non più rinviabile e assolutamente necessario per il nostro territorio", ha commentato il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

"La pubblicazione delle gare - spiega Daniele Pace, presidente di Ama - conferma il processo di crescita di Ama in un'ottica di economia circolare. I due impianti multimateriale di Ponte Malnome e Rocca Cencia insieme al termovalorizzatore e ai due biodigestori per il trattamento dell’organico rafforzeranno la capacità di trattare i rifiuti per la chiusura del ciclo e al contempo contribuiranno a rendere autosufficiente dal punto di vista impiantistico l’azienda".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avanti con il piano rifiuti di Gualtieri. On line i bandi per gli impianti di carta e plastica

RomaToday è in caricamento