Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Bologna / Via Catanzaro

Dopo insulti e fantocci impiccati, i rifiuti: immondizia contro il circolo Pd di via Catanzaro

Un sacco della spazzatura è stato lanciato verso la porta di ingresso, all'interno della sede alcuni attivisti. Il segretario Casu: "Siamo sotto attacco"

Immondizia contro il circolo Pd di via Catanzaro, in zona Piazza Bologna. Era da poco passata la mezzanotte e mezza tra venerdì 12 ottobre e sabato 13, quando gli attivisti presenti nella sezione del municipio II hanno udito un tonfo ed un grido: usciti fuori, pensando ad un incidente stradale, i Democratici hanno trovato un sacco della spazzatura squarciatosi in seguito all'urto con il cancello d'ingresso e i resti, plastica, cibo e cartacce sparsi sul mattonato antistante. 

Immondizia contro il circolo Pd di via Catanzaro

Repentina la condanna degli esponenti del Partito Democratico: "Qualcuno pensa di poterci intimidire, di indurci a rimanere chiusi nelle nostre sezioni, di poterci spaventare. Si sbagliano. Negli ultimi mesi le sezioni del Partito Democratico di Roma sono state vittime di sfregi, quando non di veri e propri tentativi di aggressioni. È troppo. Perché poter fare politica in uno Stato democratico deve essere un diritto. Perché abbiamo diritto di vederci nelle nostre sedi senza doverci abituare all'idea che qualche matto possa arrivare a farci del male. Ieri è toccato a noi. Sono venuti addirittura in cinque per lanciare una pattumiera, ma non si rendono conto che la spazzatura, in realtà, è dentro di loro. Non era una bravata, è stato un atto premeditato e organizzato che è stato portato avanti nonostante ci fossero delle persone all'interno del circolo, che, in quel momento, era aperto" - ha commentato Federico Stolfi, segretario dei Giovani Democratici del II municipio.

"Alla violenza noi rispondiamo con la partecipazione" - ha scritto su Facebook. 

Il segretario del Pd di Roma: "Siamo sotto attacco"

Ieri sera il presidio di solidarietà al Lanciani. "Noi ci siamo, queste ignobili azioni non ci intimoriscono, anzi ci spronano a rafforzare il nostro impegno. Dopo l'ennesima aggressione a una nostra sezione rinnoviamo il nostro invito alle istituzioni di intervenire perché a Roma il PD, la principale forza di opposizione al governo dell'odio, è evidentemente sotto attacco" - ha commentato il segretario del Pd di Roma, Andrea Casu. 

Fantocci impiccati e ingiurie verso le sedi Pd

Numerosi negli ultimi mesi e settimane gli attacchi verso sedi e circoli del Partito Democratico della Capitale. 

A fine maggio era toccato al circolo di Talenti imbrattato con svastiche e croci celtiche, a metà settembre striscione di ingiurie e fantoccio impiccato davanti al Pd di Ponte Milvio, la settimana scorsa la scritta "infami" è comparsa davanti all'ingresso della sede del Pd a Tiburtino III.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo insulti e fantocci impiccati, i rifiuti: immondizia contro il circolo Pd di via Catanzaro

RomaToday è in caricamento