Piazza Navona illuminata per Natale: "Il Mibac riprende Marino, era abusiva"

Lo scrive il ministero per i Beni e le Attività Culturali in risposta a un'interrogazione del senatore Augello: "La Soprintendenza non è stata informata". Il 'gioco di luci' era stato installato da Acea per Natale sulla Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini

Immagine di repertorio (foto Infophoto)

Il 'gioco di luci' che l'amministrazione capitolina, in collaborazione con Acea, ha proiettato sulla Fontana dei Quattro Fiumi a piazza Navona non era stata autorizzata dagli organi competenti. Lo ha scritto il ministero per i Beni e le Attività culturali in risposta a un'interrogazione avanzata dal sentore di Ncd Andrea Augello lo scorso dicembre. “Avevo denunciato al ministro Franceschini l'indecorosa luminaria della fontana dei Quattro fiumi, curata da Acea Spa, che proiettava la scritta Buone Feste ed il logo della società sulla verticale dell'obelisco del monumento, mentre le sculture alla sua base venivano illuminate con raccapriccianti colorazioni tra il blu elettrico e l'arancione” ricorda il senatore in una nota.

Il gioco di luci era stato realizzato dalla società municipalizzata in concomitanza con le iniziative natalizie dell'amministrazione in una piazza Navona per la prima volta senza le tradizionali bancarelle. Il 'progetto illuminotecnico' era durato dal 20 dicembre al 6 gennaio. “Solo oggi, leggendo la risposta, scopro che il Sindaco Marino aveva realizzato l'intera porcheria in modo del tutto abusivo, senza informare la competente Soprintendenza, alla quale fu mandata solo una documentazione parziale e priva di qualsiasi riferimento alla terrificante trovata” denuncia Augello.

La risposta del Mibac all'interrogazione è stata inviata lo scorso 21 maggio. Si legge nella lettera: “La soprintendenza speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l'area archeologica di Roma e la Soprintendenza per i beni archietettonici e paesaggistici per il comune di Roma hanno comunicato di non aver ricevuto alcuna richiesta di autorizzazione per la realizzazione di una illuminazione, seppur temporanea, dell'obelisco posto sopra la fontana dei Quattro Fiumi in piazza Navona che, pertanto, non risulta autorizzata da questa amministrazione”.

Prosegue:  “Agli atti risulta unicamente una comunicazione relativa a una iniziativa di carattere istituzionale, con attività di intrattenimento da realizzarsi da parte di organizzazioni culturale e sociali”. Le conclusioni invitano l'amministrazione a fare in modo che non si verifichino più eventi simili: “Anche alla luce di quanto segnalato dall'onorevole interrogante, gli uffici periferici di questa amministrazione sono stati invitati a informare Roma Capitale che in futuro sarà necessario concordare preventivamente la realizzazione di installazioni luminose, anche temporanee, tanto più quando contengono immagini pubblicitarie o promozionali, proiettate sui beni culturali tutelati tali da poterne modificare la corretta percezione visiva”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento