rotate-mobile
Ad un passo dal baratro / Via Tuscolana

La crisi eterna di Roma Metropolitane: per 120 lavoratori Natale senza stipendio

Stipendi di novembre in ritardo, a rischio quello di dicembre e la tredicesima: i dipendenti della società del Comune si preparano all'ennesima protesta

Lo stipendio di novembre ancora non è arrivato e probabilmente tarderanno ad essere accreditati anche quello di dicembre e la tredicesima. Natale nero per i lavoratori di Roma Metropolitane, la società partecipata del Comune che si occupa della manutenzione e della progettazione delle linee metro della Capitale. 

La crisi eterna di Roma Metropolitane 

L’azienda, con una situazione finanziaria gravissima, è in liquidazione e da tempo attende il rilancio promesso. Il Campidoglio vorrebbe fonderla per incorporazione con Roma Servizi per la Mobilità, ma per farlo è necessario risolvere il contenzioso monstre, da 1,4 miliardi di euro, con il Consorzio Metro C. Rimettere la società in bonis servirebbe per portare avanti la “cura del ferro” prevista per la città e fare della municipalizzata una stazione appaltante che vada ben oltre le metropolitane da completare o costruire ex novo, immaginandola come “Roma Infrastrutture”. 

I lavoratori di Roma Metropolitane senza stipendio

Intanto però c’è da evitare il baratro. I 120 lavoratori di Roma Metropolitane e le loro famiglie rischiano di passare l’ennesimo triste Natale senza stipendio. I sindacati chiedono una rapida soluzione nell’ambito di una vertenza che dura da anni e che ha gettato nella precarietà assoluta un gruppo professionisti specializzati. “Lavoratrici e lavoratori - scrivono in una nota le segreterie regionali di Filt Cgil, Cisl e Uiltrasporti - fondamentali per lo sviluppo della mobilità della Capitale”. Soprattutto in vista dei prossimi appuntamenti cui Roma deve prepararsi, ossia il Giubileo del 2025 e nei migliori auspici l’Expo 2030.

Natale senza stipendio per 120 lavoratori: scatta la protesta

“È inaccettabile che le 120 famiglie di chi in Roma Metropolitane lavora siano ancora in attesa del pagamento degli stipendi di novembre e si apprestino a trascorrere l’ennesimo Natale senza il salario, in una triste continuità con quanto già avvenuto troppe volte durante la consiliatura della sindaca Raggi. Chiediamo che sia fatta subito chiarezza circa le motivazioni che stanno ritardando il pagamento degli stipendi di novembre ed immediate garanzie circa le tredicesime e gli stipendi di dicembre. Sollecitiamo, inoltre, l’amministrazione a dare immediata sostanza agli impegni assunti con le organizzazioni sindacali”. Intanto i delegati sono stati convocati domani dall’azienda per una prima informativa. Ma la protesta, l’ennesima, dei lavoratori di Roma Metropolitane è alle porte: già in settimana potrebbe essere previsto un presidio proprio in Campidoglio. 
 
“Il lavoro che si svolge dentro Roma Metropolitane è fondamentale per la città: sappiamo quanto questo sia riconosciuto dal Socio Unico dell’Azienda Roma Capitale. Alle intenzioni - incalzano Filt Cgil, Cisl e Uiltrasporti - seguano i fatti, perché la sofferenza di chi lavora abbia fine e Roma torni in grado di progettare lo sviluppo della sua rete di trasporto pubblico, appaltarlo e realizzarlo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi eterna di Roma Metropolitane: per 120 lavoratori Natale senza stipendio

RomaToday è in caricamento