Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

La vendetta di Marino che condivide il meme: "A Panda 'ndoppia fila e du'scontrini. Ma li mort****"

L'ex sindaco sui social network, alla notizia dell'arresto di De Vito per corruzione e dell'indagine a carico di Daniele Frongia, si toglie il sassolino dalla scarpa

"A Panda 'ndoppia fila e du'scontrini. Ma li mortacci vostra". Anche l'ex sindaco Ignazio Marino, noto per sobrietà e compostezza, ha ceduto all'ironia social nelle ore dei trambusti giudiziari che stanno coinvolgendo il Campidoglio a Cinque Stelle. 

Con il numero due del Movimento romano, Marcello De Vito, arrestato per corruzione sulla vicenda dello stadio della Roma, e Daniele Frongia indagato, sempre per corruzione, nel primo filone dell'inchiesta, la mente non può che andare a confrontare il caso odierno con quello dell'ex sindaco del Partito democratico. Quando l'allora primo cittadino venne coinvolto in due "scandali" di palazzo - le multe prese con la Panda rossa e alcuni scontrini di cene private pagate con la carta di credito del Campidoglio - e i Cinque Stelle, all'opposizione, ne chiedevano le dimissioni. 

Inevitabile il confronto e lo sfottò. Perché oggi a raffrontare i casi, i grillini sono alle prese con qualcosa di ben più grande di cene e multe. E allora Marino ne approfitta per tirar fuori il sassolino dalla scarpa, mette da parte il savoir faire, e posta un meme in romanesco sulla sua fanpage, preso dalla pagina di Roma fa schifo, il blog da sempre fan dell'operato di Marino, che lo celebra così: "Probabilmente il più grande sindaco di Roma in assoluto dopo Ernesto Nathan. Andrebbe fatto tornare a furor di popolo. Ma qui non c'è alcun popolo che esercita il suo furore". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vendetta di Marino che condivide il meme: "A Panda 'ndoppia fila e du'scontrini. Ma li mort****"

RomaToday è in caricamento