IDI Sanità. Bernardini: “No a vendita separata delle strutture”.

"Sul caso IDI pronti a combattere con tutti i mezzi sindacali a disposizione per difendere i posti di lavoro di tutti i dipendenti del gruppo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

A quanto si apprende si profila una nuova asta per la vendita del gruppo IDI Sanità. L'indicazione sarebbe emersa durante l'incontro avvenuto a Roma presso il Ministero per lo Sviluppo economico tra i Commissari e tutte le organizzazioni sindacali. La prossima settimana verrà emesso un nuovo bando (30 giorni di tempo dalla pubblicazione per la presentazione delle offerte) che, a differenza del precedente, prevede la possibilità di presentare proposte di acquisto per le singole strutture appartenenti al gruppo.

La UIL FPL aziendale, come già fatto presente durante l'incontro e come più volte segnalato nei mesi scorsi, ribadisce con forza la propria opposizione alla vendita separata delle strutture, la quale avrebbe riflessi negativi sui livelli occupazionali e renderebbe vano tutto il lavoro di mediazione fin qui svolto.

La UIL FPL, attraverso il proprio Segretario Generale di Roma e Lazio Sandro Bernardini, si dichiara pronta a combattere con tutti i mezzi sindacali a disposizione "per difendere i posti di lavoro di tutti i dipendenti del gruppo".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento