rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Politica

Gualtieri in Moschea durante il Ramadan: l'ultimo fu Alemanno

Il primo cittadino ospite della Comunità Islamica di Roma. Durante il mandato di centrodestra era diventato un appuntamento tradizionale, interrotto da Marino e Raggi

AI tempi di Alemanno sindaco era diventata una tradizione: il primo cittadino ospite della Comunità Islamica della Capitale durante il Ramadan. Dopo dieci anni, Roberto Gualtieri si è seduto per la prima volta alla tavola dell'iftar, il pasto serale che interrompe il digiuno, che viene osservato dai fedeli musulmani in tutto il mondo per 30 giorni consecutivi e nel 2023 è iniziato il 23 marzo con la conclusione prevista la sera del 20 aprile. 

Gualtieri ospite della Moschea di Roma durante il Ramadan

La sera dell'11 aprile Gualtieri è stato ospite della Grande Moschea di Roma, ai Parioli, in occasione dell'iftar, il pasto serale che interrompe il digiuno durante il mese di Ramadan ed è anche l'unico permesso per i fedeli musulmani e ha anche visitato il Centro islamico culturale italiano. Dai tempi successivi al mandato di Gianni Alemanno questa tradizione non veniva più rispettata: né Ignazio Marino né Virginia Raggi si sono mai seduti a quella tavola. 

"Roma città aperta, multiculturale e multireligiosa"

"Per me è una vera gioia e un'emozione aver assistito alla vostra preghiera - ha detto Gualtieri rivolgendosi alla comunità e al presidente del Centro, Naim Nasrallah - . Voglio esprimere il valore che diamo al Centro culturale islamico e al contributo che i cittadini di fede islamica danno alla città, perché Roma è una città aperta, multiculturale, multireligiosa. Dobbiamo valorizzare questo luogo e dobbiamo essere all'altezza di avere un luogo così ricco di storia e cultura". "A nome del Centro islamico - ha replicato Nasrallah - diamo il benvenuto al Sindaco di questa meravigliosa città, Capitale d'Italia. Siamo felici di ospitare il Sindaco in un luogo di spiritualità, cultura e bellezza architettonica, unico ente islamico ufficialmente riconosciuto dalla Repubblica Italiana".

Una tradizione ripresa dopo 10 anni

L'invito ricevuto da Gualtieri, ha sottolineato il presidente, "riannoda dopo molto tempo la tradizione di avere il Sindaco di Roma qui con noi nel mese di Ramadan per condividere il nostro 'iftar', il pasto che rompe il digiuno. Ribadiamo oggi la grande amicizia e spirito di collaborazione che da sempre esiste tra il Centro islamico e le istituzioni capitoline e tra la comunità islamica e i cittadini di Roma, della cui popolazione è parte integrante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualtieri in Moschea durante il Ramadan: l'ultimo fu Alemanno

RomaToday è in caricamento