rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica

Gualtieri incontra Meloni. Sul tavolo Giubileo, Expo e riforma di Roma Capitale

Il sindaco: "C'è stata una interlocuzione positiva e un'attenzione che poi si dovrà tradurre nella soluzione di una serie di problemi"

Giubileo, Expo, il nuovo ordinamento di Roma Capitale e gli extra fondi destinati al funzionamento della città, in particolare alla rete del trasporto pubblico. Di questo hanno parlato ieri mattina il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e la premier Giorgia Meloni. "Con Meloni è stato un incontro positivo e la ringrazio per l'opportunità di confrontarci sui temi che riguardano Roma, e dunque Giubileo, Expo e varie questioni concrete, l'ordinamento di Roma Capitale e le risorse di Roma Capitale rispetto alle funzioni che deve svolgere e al carico che deve reggere", ha detto Gualtieri a margine di una conferenza stampa sui trasporti romani dove è stata presentata la piattaforma Mobility As a Service. 

"C'è stata una interlocuzione positiva e un'attenzione che poi si dovrà tradurre nella soluzione di una serie di problemi - ha spiegato Gualtieri - si colloca in una stretta collaborazione istituzionale che c'è per esempio per il Giubileo, di cui sono commissario, infatti era presente il sottosegretario Mantovano".

Quanto ai fondi richiesti da Roma al Governo e alla possibile tempistica Gualtieri ha spiegato che "non è tanto dare numeri ma analizzare le varie questioni, ognuna delle quali può essere risolta in vari modi. Il punto non è questa o quella cifra ma mettere Roma nelle condizioni di svolgere le sue funzioni, trasportare pellegrini turisti e cittadini, un sostegno al tpl non inferiore a quello di altre città come è oggi, disporre di risorse che sulla base dei costi standard e della base fiscale spettano di diritto alla città e che invece sono spalmate su 7 anni per una incapienza del fondo e che Roma dovrebbe già avere in bilancio ogni anno. E poi tante altre questioni concrete".

La riforma di Roma Capitale

"Sullo sfondo - ha proseguito Gualtieri - c'è il tema generale dell'ordinamento di Roma Capitale, il cui percorso era stato avviato. Meloni ha manifestato l'interesse politico e la volontà del governo di riprendere questo cammino e di affrontarlo nel quadro generale delle riforme avendo a mente la questione di Roma". Lo ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, commentando nel corso di una conferenza stampa l'incontro avuto stamattina con la premier Giorgia Meloni. "È bene che si facciano riforme significative ma non si possono rinviare a dopo le riforme anche problemi che possono essere risolti in modo incrementale man mano che si determinano - ha aggiunto Gualtieri - abbiamo scadenze importanti e con spirito costruttivo vanno affrontate quelle questioni che con la collaborazione delle istituzioni possono essere positivamente affrontate nell'interesse di Roma e del Paese". La riforma di Roma Capitale, lo ricordiamo, era stata avviata nel 2010 con Alemanno sindaco e Silvio Berlusconi al governo. Poi si è incagliata nei vari passaggi politici e amministrativi. Di fatto la Città eterna sta ancora aspettando poteri e risorse necessarie per svolgere il suo ruolo di Capitale.

Il Pnrr 

Poi si è affrontato il capitolo Pnrr. "Ho ribadito la disponibilità a mettere a terra risorse aggiuntive su scuole a case popolari, essendo noi per esempio in anticipo, e abbiamo una capacità di messa a terra nei tempi previsti. Solo lì abbiamo manifestato la nostra disponibilità". "Non siamo andati a chiedere soldi a caso. Da parte mia e della premier c'è stata molta serietà, attenzione e concretezza", ha aggiunto poi Gualtieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualtieri incontra Meloni. Sul tavolo Giubileo, Expo e riforma di Roma Capitale

RomaToday è in caricamento