rotate-mobile
Politica Flaminio / Via Guido Reni

Grab sì o no? La discussa ciclovia entra nella campagna elettorale: fuoco amico contro Del Bello

Giovani Democratici da una parte, Legambiente dall'altra: "Il progetto a via Guido Reni non va ostacolato, è un bene per tutta la comunità"

Da una parte la base giovane del Pd, dall'altra gli ambientalisti. Sul terreno del Grab, il grande raccordo anulare delle bici, si scatena il "fuoco amico" contro Francesca Del Bello, presidente e candidata per un secondo mandato in II Municipio. 

I primi a farsi sentire sono i Giovani Democratici, con il 24enne segretario Thomas Osborn che a Roma Today esprime perplessità sulla direttiva di giunta resa pubblica pochi giorni fa ma messa nero su bianco il 18 agosto: "Sul Grab a via Guido Reni nessuno ha detto niente per anni, perché farlo adesso?".

La presidente Francesca Del Bello infatti al nostro giornale aveva spiegato quanto fosse importante non rischiare opere già finanziate o in attesa di finanziamento mettendo in campo la ciclovia: dalla riqualificazione della strada alla tramvia della musica, passando per un parcheggio interrato e l'annosa questione (ancora ferma) delle ex caserme. 

"Villa Ada e via Reni non sono la stessa cosa"

Il giovane del Pd storce un po' il naso di fronte al freno che viene messo non solo al lotto 5 del progetto Grab (via Reni) ma anche al 4 (Villa Ada). Ed è questo che non suona bene a Osborn: "Non si possono mettere sullo stesso piano i due lotti - prosegue - perchè a Villa Ada c'è un effettiva problematica legata alla tutela del parco storico e anche alla chiusura notturna che interromperebbe la ciclovia. Per via Guido Reni è tutt'altro discorso: mi sembra che stia diventando un alibi questo dire di no e mettere avanti altre priorità. Un modo per schivare le critiche. Nei progetti del Grab c'è anche disegnato il tracciato del tram, che ovviamente non è competenza di chi realizzerà la ciclovia, quindi non c'è incompatibilità. Poi parliamo delle ex caserme, ma è un progetto che è ancora ben al di là dell' essere concreto". 

Un quartiere più vivibile

Tram, ciclovia, marciapiedi più larghi: per i giovani dem la ricetta perfetta per ridare vivibilità ad un quartiere, insieme all'istituzione di più "zone 30", come il Municipio vorrebbe già fare a piazza Alessandria. "Se già si riuscisse a far questo - prosegue il ventiquattrenne - sarebbe davvero tanto. Si darebbe equilibrio a mezzi privati, pubblici e pedoni. Di cosa si ha paura, di togliere i parcheggi? Nel 2021 ancora parliamo di questo? Tra l'altro in una strada non particolarmente trafficata". 

"Massimo supporto a Del Bello"

Ma il Grab non sarà la buccia di banana sulla quale far scivolare il supporto della base a Del Bello: "La presidente ha fatto suoi alcuni punti del programma dei nostri due candidati, Bogino e Serratore - conclude Thomas - come la creazione di spazi per lo smart working, il centro giovani o nuovi spazi di aggregazione. Quindi siamo soddisfatti e l'appoggio non viene assolutamente meno". 

L'attacco di Legambiente

"Il Grab è un magnifico progetto di rigenerazione urbana, fatto dai cittadini per la città, stop a posizioni assurde come quella del Municipio II che ne rallentano la realizzazione". Legambiente Lazio, onlus ambientalista che tra le altre ha partecipato alla costruzione del progetto della ciclovia romana, entra a gamba tesa nel dibattito che coinvolge il quartiere, in particolare il tratto del lotto 5 a via Guido Reni. "E' un progetto che ha avuto un successo clamoroso a livello nazionale e internazionale - continua Legambiente in una nota - ha vinto numerosi premi all'estero e in Italia,il 70% della popolazione romana ritiene urgente la realizzazione del grande raccordo anulare delle bici. Un'idea vincente non si cambia, perché è in grado di migliorare tanti quadranti urbani con le due ruote, riconnettendo insieme parchi, musei, strade, storia e cultura". 
L'auspicio di Legambiente, dunque, è che "si lavori affinché questa straordinaria e importante opera venga realizzata bene garantendo sicurezza, accessibilità e qualità". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grab sì o no? La discussa ciclovia entra nella campagna elettorale: fuoco amico contro Del Bello

RomaToday è in caricamento