Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Giunta occupata, Costantini: "Ora rinnovamento e trasparenza"

"Vogliamo metterci in sicurezza sul piano dei requisiti e dei parametri di moralità"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Con le elezioni regionali del Lazio volteremo pagina. Abbiamo due obiettivi, diventati ormai irrinunciabili".

Ad affermarlo è il neocommissario dell'Idv Lazio Carlo Costantini.

"Sentiamo in primo luogo - spiega - il bisogno di condividere le nostre responsabilità con migliaia di cittadini, per ridurre al minimo o, se possibile, azzerare del tutto i margini di errore nella selezione della nostra classe dirigente. E poi vogliamo valorizzare la nostra esperienza politica, aprendo le liste ai movimenti, alle aggregazioni civiche e a personalità della società civile che, diversamente, non avrebbero nessuna possibilità di entrare in Consiglio Regionale.

In pratica - spiega Costantini - vogliamo metterci in sicurezza sul piano dei requisiti e dei parametri di moralità, di correttezza e di competenza di tutti quelli che si candideranno nelle liste dell'Italia dei Valori, al tempo stesso accettando l'eventualità che le nostre liste servano a far eleggere qualcuno che lo meriti profondamente, anche se attualmente estraneo alla classe dirigente di Idv. Per raggiungere questi due obiettivi ricorreremo a uno strumento che andrà oltre 'l'anagrafe pubblica dei candidatì. Andrà oltre perché non servirà solo a far sapere chi si è candidato, ma interverrà molto prima, nella fase in cui occorre decidere se chi intende farlo merita o non merita di essere candidato. Redditi, situazione patrimoniale, precedenti esperienze politiche, curriculum e anche casellario giudiziale, tutto in rete - sottolinea - ci consentiranno di condividere e di rendere trasparenti le decisioni.

L'impegno firmato e messo anch'esso in rete a rispettare il programma e il voto degli elettori per tutta la legislatura e a rendere pubbliche le scelte a qualsiasi titolo operate, inclusi i guadagni e l'utilizzo anche di un solo euro avuto a disposizione nel corso del mandato garantiranno, invece, quantomeno sul piano morale, il rispetto delle nuove regole che intendiamo darci.

Il resto – conclude il commissario Idv - lo faranno la storia di ognuno di noi e gli occhi di migliaia di cittadini, che ci aiuteranno a non sbagliare".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta occupata, Costantini: "Ora rinnovamento e trasparenza"

RomaToday è in caricamento