Politica

Giunta occupata, Ciocchetti: "Rinnovare sistema elettorale"

"Come si possono indire le elezioni se non è chiaro il numero dei consiglieri?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Chi chiede elezioni subito vuole mantenere il sistema scandaloso dei nominati e vuole impedire che le province più piccole siano rappresentate in consiglio regionale. Faccio appello a tutte alle
forze politiche responsabili affinché si lavori per rinnovare questo assurdo sistema elettorale".

Lo afferma in una nota il vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti.

"E' necessario convocare il consiglio regionale - continua Ciocchetti - per modificare la legge elettorale e lo statuto della Regione per adeguarlo al decreto del governo sul numero dei consiglieri. Il recente decreto del governo ci dice che dobbiamo votare per 50 consiglieri ma nello Statuto della Regione si parla ancora di 70. Come si possono indire le elezioni se non è chiaro il numero dei consiglieri? Inoltre, se si scenderà a 50 consiglieri sarà necessario cambiare la quota di quelli eletti nel listino che ora ammonta a 14. Ne resterebbero da eleggere con il sistema proporzionale, quindi con le preferenze, soltanto 36.

Ad oggi, votare con 14 nominati nel listino sarebbe un vero scandalo. Secondo me andrebbe abolito il listino del presidente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta occupata, Ciocchetti: "Rinnovare sistema elettorale"

RomaToday è in caricamento