rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Giubileo, sì in Aula ai 50 milioni: "Maggioranza compatta per il bene di Roma"

Ok alla delibera di ratifica delle opere per l'Anno Santo. I fondi del mutuo contratto con Casse Depositi e Prestiti sono in cassa. 26 voti favorevoli e 4 contrari. Soddisfatto Marino: "Prova di responsabilità"

Sì in Aula alla delibera per la ratifica delle opere per l'Anno Santo. I 50 milioni di euro sbloccati dal patto di Stabilità sono ufficialmente sul tavolo, pronti per essere spesi. E si sommeranno ai 150 già spostati dalla gestione commissariale. 

Con l'approvazione, con 26 voti favorevoli e 4 contrari, "la Cassa ci trasferirà i fondi. Il bilancio del Comune li trasferisce alle stazioni appaltanti che lavorano venerdì, sabato e domenica, predispongono i bandi di gara che escono tra lunedì e martedì e all'inizio di ottobre abbiamo i cantieri aperti. E' il minimo di tempo possibile nelle condizioni che ci sono state date e che si sono realizzate", ha spiegato il vicesindaco Marco Causi che all'inizio della seduta ha lanciato un appello all'Aula perche' si capisse l'urgenza della decisione. 

Soddisfatto il sindaco Marino: "Voglio ringraziare l'Assemblea Capitolina - ha detto dopo il voto - che, con il via libera alla delibera per le opere del Giubileo come primo atto alla ripresa dei lavori, ha dimostrato grande senso di responsabilità. Il voto compatto della maggioranza che sostiene l'Amministrazione conferma il comune impegno a lavorare nell'interesse della Capitale che nei prossimi mesi è chiamata alla prova del Giubileo della Misericordia: una grande sfida e una grande opportunità per Roma e per l'Italia".

"Il mutuo (con la Cassa Depositi e Prestiti ndr.) - ha spiegato il vicesindaco Causi in Aula - è perfettamente compatibile col piano di rientro" e con le norme sul "pareggio di bilancio perchè si riferisce a risorse da spendere nel 2015 e la norma del pareggio di bilancio scatta dal 2016". 

A CHI VANNO I SOLDI - I fondi verranno ripartiti tra i dipartimenti coinvolti negli interventi di restyling in vista dell'Anno Santo. Serviranno al dipartimento Tutela Ambientale (6,8 milioni) per aree verdi soprattutto lungo i percorsi giubilari, tutela ville storiche e in particolare colle Oppio, acquisto arredi urbani e automezzi e attrezzature tecniche. 

LEGGI ANCHE---->>LA ROAD MAP DEI CANTIERI

Ai trasporti andranno 12,2 milioni di euro e cioè, tra l'altro, 3milioni per la revisione sale e convogli Caf, 3,5 per le linee A e B della metropolitana, 1,5 milioni per i varchi di controllo dei bus turistici e 1,3 per il sistema di controlli sugli accessi. 

Infine, 30 milioni saranno dedicati alla manutenzione urbana. Nel dettaglio, per la stazione Ostiense e piazza di Porta San Paolo 1,2 milioni, per la stazione S. Pietro e via Innocenzo III 800mila euro, 7,7 milioni per diversi tratti del Lungotevere, per i luoghi di particolare pregio 4,6 milioni (di cui un milione per piazza della Repubblica), per la creazione dei percorsi giubilare sono stati investiti 1.3 mln e 1.2 per il ripristino e l'attivazione dei bagni pubblici.

Netto invece il no delle opposizioni alla delibera: "Abbiamo votato "no"  -  spiega Fabrizio Ghera, capogruppo di FdI-An  -  a un provvedimento senz'anima. Le risorse sono completamente assenti e in periferia poi non sono previsti interventi".

GIUBILEO----->>E' caccia ai fondi: il Campidoglio in pressing sul Governo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, sì in Aula ai 50 milioni: "Maggioranza compatta per il bene di Roma"

RomaToday è in caricamento