Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Giubileo, pubblicato il nuovo Dpcm: ci sono altre 97 “opere essenziali”

Salgono a 184 il numero degli interventi autorizzati e finanziati per il 2025.

Roma si appresta a trasformarsi in un cantiere a cielo aperto. In vista del Giubileo la Capitale sta per avviare una stagione di lavori che sarà ancor più intensa di quanto finora prospettato. E’ stato infatti pubblicato il nuovo Dpcm che porta in dote alla città eterna altri 97 interventi.

Il nuovo Dpcm

Il nuovo decreto firmato  l'8 giugno dal consiglio dei ministri e pubblicato il 14,  contiene una “rivisitazione degli interventi essenziali ed indifferibili” che erano stati approvati il 15 dicembre. Ed inoltre prevede l’inserimento di ulteriori “interventi essenziali”, appunto 97, sempre suddivisi secondo i quattro principali ambiti già in precedenza individuati: la riqualificazione e la valorizzazione; l’accessibilità e la mobilità; l’accoglienza e la partecipazione; l’ambiente ed il territorio.

Le opere essenziali finanziate per il Giubileo

Tra le novità introdotte e finanziate, spiccano interventi tesi a diffondere i sistemi di telecomunicazioni di nuova generazione “5G small cell” che costerà 92,784 milioni di euro e può beneficiare di 20 milioni di fondi giubilari. Interamente con risorse giubilari, verranno realizzati “nuovi interventi tecnologici per l’illuminazione pubblica, il monitoraggio ambientale e la sicurezza”, per i quali sono necessari 15 milioni. E’ prevista anche una nuova sala operativa della polizia locale. Il nuovo Dpcm mette a disposizione anche 2 milioni di euro per completare la riqualificazione del mercato Metronio progettato da Morandi in via di Magnagrecia. 

I nuovi interventi dedicati alla mobilità

Significative sono le risorse destinate alla mobilità.  Interventi essenziali vengono considerati anche la realizzazione di stazioni Roma Lido a Giardino di Roma ed al Torrino Mezzocammino, finanziate rispettivamente con 5 e 7,5 milioni di euro (il soggetto attuatore sarà Astral). Per le riqualificazioni delle stazioni nella metro A vengono messi a disposizione 67,1 milioni di euro e per il nuovo deposito centro carni di via Severini, come primo stralcio, sono messi a disposizione 30,67 milioni. Arrivano inoltre anche 14,2 milioni per la riqualificazione del deposito tranviario di Porta Maggiore. Delle risorse per il Giubileo saranno messe a disposizione anche dai municipi: un milione, con il nuovo Dpcm, arriva per ciascuno dei 15 enti di prossimità.

Quante sono i fondi per il 2025

Col nuovo Decreto, oltre ad approvare il programma aggiornato degli interventi,  vengono “stanziati ulteriori 300 milioni di euro per finanziare nuovi progetti”.ha chiarito l’osservatorio Recovery Plan, di cui fa parte l’università di Tor Vergata e la fondazione Promo PA. A questi soldi “si sommano i 336 interventi  su più di 200 siti archeologici e culturali inclusi nel  programma PNRR Caput Mundi per un piano che ammonta a 3,4 miliardi, di cui 1,286 provengono da fonti giubilari”.

Dpcm


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, pubblicato il nuovo Dpcm: ci sono altre 97 “opere essenziali”
RomaToday è in caricamento