rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica

Giubileo, al via cabina di regia. Sui fondi partita ancora aperta

Il sottosegretario De Vincenti: "Su ulteriori risorse stiamo ancora valutando". Fisichella: "Ho fiducia che l'8 dicembre Roma e l'Italia saranno pronte per questo grande evento mondiale"

La macchina organizzativa sta scaldando i motori. Archiviate le polemiche su gestione e incarichi, è di oggi la prima riunione della cabina di regia per il Giubileo, nella sede del Pontificio Consiglio presieduto da monsignor Rino Fisichella. Presenti all'incontro il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, il prefetto, Franco Gabrielli, il sindaco, Ignazio Marino, il vicesindaco Marco Causi, l'assessore capitolino ai Lavori pubblici con delega all'Anno Santo, Maurizio Pucci, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il suo vicepresidente delegato al Giubileo, Massimiliano Smeriglio.

Un incontro "positivo" per il sottosegretario De Vincenti che la scorsa settimana ha esaminato la delibera con gli interventi di restyling licenziati dalla giunta. Cantieri lampo, ancora da avviare, dai tempi strettissimi. "Continuiamo a lavorare per l'organizzazione dell'Anno Santo - ha spiegato - molto bene su tutti i terreni sia l'interlocuzione sugli interventi che sta predisponendo il Comune per l'accoglienza e la mobilità, sia su quelli sanitari della Regione". Sul fronte delle risorse non emergono novità. Il nodo è ancora da sciogliere. Arriveranno tutti i fondi necessari a garantire un buon livello di accoglienza?

"Le risorse, come sempre detto, sono quelle nella disponibilità del Comune di Roma. Stiamo valutando insieme al Comune e al Mef quali spazi quelle risorse ci danno per finanziare, come abbiamo già fatto con i primi 50 milioni (arrivati con lo sblocco del patto di Stabilità, ndr) le opere che servono per la gestione dell'Anno Santo".

Soddisfatto anche il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti. "E' stata una riunione di lavoro molto operativa e utile, nel corso della quale sono stati esaminati i vari step della preparazione del Giubileo. Mi sembra che ci sia ormai un livello di collaborazione molto avanzato e positivo". E per quanto riguarda la Pisana "abbiamo confermato che tutti e 12 i cantieri giubilari sulla sanità sono aperti e prevediamo la chiusura lavori in tempo utile così come l'acquisto delle nuove ambulanze. Quel che e' di nostra competenza sta andando avanti".

Si è espresso sul primo incontro anche monsignor Rino Fisichella. "Confido che per l'8 dicembre Roma e l'Italia saranno certamente pronte a questo grande appuntamento mondiale". Ancora nessuna cifra sui pellegrini attesi, se non quelle già circolate dal confronto con l'evento del 2000. "È troppo presto per poter dire quanti pellegrini arriveranno, ne avremo il sentore appena inizieremo a verificare le registrazioni. Fino ai primi di novembre su questo non posso espormi ma posso dire che, dalla corrispondenza che abbiamo con le diverse diocesi nel mondo, c'è un grande interesse per il Giubileo". 

LEGGI ANCHE--->LA ROADMAP DEI CANTIERI


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, al via cabina di regia. Sui fondi partita ancora aperta

RomaToday è in caricamento