Al vertice sul Giubileo Raggi non è invitata. La sindaca contro Conte: "Sgarbo grave"

Al tavolo Nicola Zingaretti e monsignor Rino Fisichella. Raggi: "Il coinvolgimento della città da parte del Governo non dovrebbe mai tener conto del colore politico"

Virginia Raggi e Giuseppe Conte (fonte Ansa)

Al primo summit per parlare del Giubileo 2025 manca la sindaca Virginia Raggi. Già, ieri mattina sul tema si è svolto un vertice appositamente convocato a palazzo Chigi. Investimenti futuri per Roma, infrastrutture, ospitalità, flussi, sicurezza. Diverse le questioni affrontate.

Al tavolo degli invitati, accanto al premier Giuseppe Conte, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti e il monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Grande assente la prima cittadina M5s. Che manco a dirlo non ha preso bene quello che ha definito senza mezzi termini "uno sgarbo istituzionale".  

"Stupisce che Palazzo Chigi non abbia ancora smentito" scrive Raggi nella serata di ieri tramite una nota stampa. "Alla riunione in modo del tutto irrituale non sarebbe stato invitato alcun rappresentante di Roma Capitale. Se la notizia venisse confermata, si tratterebbe di un grave sgarbo istituzionale. Il coinvolgimento della città e dell'amministrazione capitolina da parte del Governo, infatti, non dovrebbe mai tener conto del colore politico di chi ha l'onore e il compito di rappresentare tutti i romani". Nessuna smentita è arrivata però sul fatto che la riunione si sia svolta, con quei partecipanti e senza Raggi. 

La presidenza del Consiglio in serata ha provato a riparare all'incidente diplomatico con un'altra contro nota, dove si dice che la sindaca verrà coinvolta nella formazione della Commissione paritetica italo-vaticana. Ma oramai la frittata, come si dice, è fatta. Raggi è su tutte le furie e la sua è la prima reazione forte contro la presidenza del Consiglio.

Senza contare le possibili letture in chiave elettorale sulla presenza del presidente Zingaretti e non della sindaca. Un'assenza che non fa che rafforzare le voci che ormai si rincorrono da settimana su una trattativa in corso per estrometterla dalla corsa elettorale, a vantaggio di un altro candidato gradito anche al Pd. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento