Giorno del Ricordo, Raggi: "La tragedia delle foibe è una ferita ancora aperta per tutti"

In Campidoglio la cerimonia per la celebrazione del martiri delle foibe istriane. Sempre in mattinata la deposizione di una corona sull'altare di piazza Venezia

"La tragedia delle foibe è una ferita ancora aperta che riguarda la nostra storia nazionale e quindi tutti noi, ha coinvolto centinaia di migliaia di connazionali e per decenni è stata dimenticata o mal raccontata, se non addirittura strumentalizzata per fini politici". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, aprendo nella sala della Protomoteca del Campidoglio, davanti a decine di studenti delle scuole romane, la cerimonia per la celebrazione del Giorno del Ricordo dei Martiri delle foibe Istriane e dell'Esodo delle popolazioni giuliano-dalmate, organizzata insieme alla Società di Studi fiumani. Presente anche l'assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale, Veronica Mammì. 

Per Raggi "dare un volto a queste persone non è un esercizio che riguarda gli storici ma ognuno di noi per avere la forza necessaria a evitare che nuove forme di discriminazione ed esclusione tornino tra noi. Anche a Roma arrivarono numerosi esuli all'improvviso, senza una casa e una patria, indesiderati nei territori dove erano nati e cresciuti e indesiderati e sgraditi anche in Italia, due volte vittime dell'indifferenza, che è molto pericolosa: colpisce sempre chi è  più debole, ne nega l'identità, mette all'angolo chi non ce la fa e chi non ha voce. La pratica delle foibe serviva a questo, a seppellire, cancellare le persone per nasconderle dalla vista e dalla storia. L'indifferenza è complice".

Quella storia, ha concluso la sindaca, "deve farci riflettere ancora di più oggi e a voi ragazzi chiediamo di essere vigili e attenti. Queste giornate e il Viaggio del ricordo che il Campidoglio organizza da anni e per cui partiremo a breve servono a conoscere la storia e a trasmettere quella memoria insieme a chi con occhi da bambino visse quel dramma in prima persona". Per Mammì "ricordiamo oggi le vittime delle foibe, una delle tragedie del Novecento. Ognuno di noi ha la responsabilità di conoscere e agire ogni giorno, perchè nella conoscenza e consapevolezza si trova la chiave per essere liberi". 

Cittadinanza onoraria a Norma Cossetto: le polemiche

Anche nella giornata dedicata alle celebrazioni, non mancano polemiche tra le forze politiche. Ad attaccare il M5s pensa Rachele Mussolini, consigliera delal lista Con Giorgia, in riferimento alla mancato conferimento della cittadinanza onoraria a Norma Cossetto, tra i volti simbolo del martirio. Un episodio che già la scorsa settimana aveva sollevato discussioni: "Trovo decisamente grave che il movimento cinque stelle non conosca, o ancora peggio finga di non conoscere, Norma Cossetto, medaglia d'oro al valore civile. Eppure durante la scorsa seduta consiliare, proprio a ridosso del giorno del ricordo, la maggioranza grillina si è rifiutata di discutere la mozione relativa alla cittadinanza onoraria a questa figura-simbolo del martirio italiano delle terre adriatiche. Per questo domani l'atto sarà nuovamente portato in aula: i gesti sono importanti e Roma non può esimersi dal rendere omaggio a lei e alle tante altre vittime di una terribile pagina della storia del nostro Paese". 

Per il Viaggio del Ricordo "inviti tardivi"

Altro fronte di polemiche in corso riguarda il Viaggio del Ricordo 2020 nei luoghi dei massacri delle foibe, organizzato nell'ambito del progetto 'Il confine orientale italiano tra foibe ed esodo: una drammatica storia europea'. Si terrà dal 15 al 17 febbraio e a partire saranno decine di studenti romani, accompagnati dalla sindaca Virginia Raggi e da alcuni testimoni dell'esodo. A darne notizia è il consigliere capitolino di Fratelli d'Italia, Francesco Figliomeni, lamentando il ritardo dell'amministrazione comunale "che soltanto oggi ci fa giungere l'invito in maniera tardiva, chiedendo di dare conferma sempre per oggi: un gesto di scarsa considerazione nei confronti delle forze politiche e delle persone che sono morte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento