rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Mafia capitale, Alemanno querela il sindaco Marino per diffamazione

L'ex primo cittadino si riferisce a quanto detto dall'attuale nel corso dell'assemblea del Pd romano a Laurentino 38: "L'impianto criminale nasce con l'amministrazione di Gianni Alemanno"

"Ho dato mandato ai miei legali di svolgere querela per diffamazione nei confronti del Sindaco Marino per le affermazioni che nella giornata di ieri ha rilasciato pubblicamente durante l'assemblea del Pd tenutasi al centro culturale del Comune di Roma Elsa Morante". L'ex sindaco Gianni Alemanno, indagato nell'inchiesta su mafia e appalti nella Capitale, attacca l'attuale primo cittadino Ignazio Marino per alcune affermazioni rilasciate ieri nel corso dell'assemblea del Pd romano a Laurentino 38. Marino infatti avrebbe attribuito il fenomeno della 'mafia capitale' all'amministrazione Alemanno: “L'impianto criminale nasce nella destra di Gianni Alemanno".

L'INTERROGAZIONESempre sull'assemblea Alemanno ha inoltre presentato un'interrogazione consiliare “per chiedere come mai si sia svolta un'assemblea di partito dentro un centro culturale di proprietà del Comune di Roma, nonostante i regolamenti vietino manifestazioni di questo tipo presso sedi di proprietà dell'Ente Roma Capitale” si legge in una nota. “Ho chiesto inoltre se sia stato pagato un affitto per tale sala e un rimborso per gli eventuali straordinari effettuati dal personale del centro per l'utilizzo della sala in tarda serata. Questo anche in vista di ulteriori utilizzi di sedi comunali in periferia che sono stati annunciati dal Partito Democratico sulla stampa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia capitale, Alemanno querela il sindaco Marino per diffamazione

RomaToday è in caricamento