Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Giachetti attacca Raggi: "100 giorni senza idee. Non rispetta quote rosa: farò ricorso"

Incontro al Cinema Adriano organizzato dalla sua associazione Roma Bella. Con lui l'ex dg di Atac Rettighieri e alcuni assessori ombra come Livia Turco e Alfonso Sabella

"In cento giorni si poteva fare Roma Bella". Sceglie il Cinema Adriano Roberto Giachetti per andare all'attacco di Virginia Raggi, sindaca di Roma uscita vincitrice dal ballottaggio dello scorso 19 giugno. Da quel giorno ne sono passati 100, nel corso dei quali Roma, secondo l'esponente dem, è peggiorata. Cento giorni durante i quali Giachetti ha continuato a battere Roma con la sua associazione Roma Bella. 

Ed oggi, nel cuore di Prati, parte all'attacco. Con lui si sono alternati a parlare l'ex di Dg di Atac, Marco Rettighieri e alcuni "assessori ombra" come Livia Turco o Alfonso Sabella. "Questo incontro - ha detto Giachetti - nasce perchè la città è paralizzata. Non solo perchè non ci sono le persone in organico ma anche dal punto di vista delle idee per il futuro della città. Noi, siccome siamo una forza costruttiva, cercheremo di rifornire l'assenza totale di idee con quelle che noi abbiamo costruito come soluzioni per i primi 100 giorni. Oggi dimostreremo che in questi 100 giorni in cui non si è fatto assolutamente nulla si potevano fare tante cose per far ripartire Roma". 

"Noi - ha aggiunto Giachetti- abbiamo detto fin da subito che per rimettere in moto Roma bisognava aggredire immediatamente e riorganizzare la macchina amministrativa. Invece qui non abbiamo nemmeno un capo di Gabinetto. Già questo potrebbe bastare. Poi penso al decentramento dei Municipi: invece guardate in che situazione sono. E poi avevamo parlato di "06-Zero buche" in modo di avere un intervento straordinario di manutenzione della città. C'è stato spiegato che non si facevano le Olimpiadi perchè bisognava fare le cose quotidiani. Ma qui non si fanno nè le une nè le altre". 

"Noi saremmo stati più efficienti perchè avevamo un programma per i primi 100 giorni - ha aggiunto Giachetti- E ciascun assessore da me indicato aveva spiegato cosa avrebbe fatto. Eravamo un gruppo ed una squadra con un'idea chiara di cosa fosse necessario per Roma nei primi 100 giorni e non solo".

L'ex radicale poi annuncia che presenterà un ricorso contro la Raggi: "La sindaca deve rispettare le normative di legge perchè con questi due nuovi assessori non rispetta il 50% di quote rosa che sono previste e che non sono un optional ma devono essere rispettate. Noi interverremo su questo e faremo un ricorso perchè come è noto deve esserci un genere che non puo' superare il 60%".

Quindi Giachetti risponde all'intervista odierna della sindaca: "Raggi dice che spariscono i faldoni? Vorrei che il sindaco invece di fare dichiarazioni di questo tipo ci dicesse cosa vuole fare per Roma. Qui non spariscono i faldoni ma spariscono gli assessori, i capi di Gabinetto e le delibere". 

Duro affondo anche dell'ex dg Atac Marco Rettigheri: "I 150 autobus che ora annunciano Raggi e Meleo portano la mia firma e quella di Brandolese. È solo merito nostro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giachetti attacca Raggi: "100 giorni senza idee. Non rispetta quote rosa: farò ricorso"

RomaToday è in caricamento