Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

"Raggi ora basta", anche il Pd dopo la Lega all'attacco della sindaca: "Nostri gazebo un grande successo"

Circa 80 banchetti e 600 volontari tra militanti dei coordinamenti municipali, presidenti e consiglieri municipali. In parallelo alla manifestazione della Lega a San Giovanni

Un banchetto del Pd Roma

"L'iniziativa Raggi ora basta è stata un successo! Parte l'alternativa di governo per Roma!". Esulta il Partito democratico romano, dopo la tre giorni di raccolta firme allestita nei municipi per chiedere le dimissioni della sindaca, in parallelo con la manifestazione di Lega e centrodestra in piazza San Giovanni.

Circa 80 banchetti e 600 volontari tra militanti dei coordinamenti municipali, presidenti e consiglieri municipali. "Parte dalle strade dalle piazze della città, fuori da infiocchettati palchi mediatici, parte da dove il disagio colpisce quotidianamente i cittadini che esausti chiedono alla sindaca di dimettersi per dare a Roma la possibilità di rialzare la testa!" ha dichiarato il capogruppo del Pd capitolino Giulio Pelonzi. 

"L'opposizione dura che il gruppo comunale e i gruppi municipali stanno portando avanti a fianco del partito nei territori è la base su cui costruire un'alternativa alla disastrosa giunta Raggi - aggiunge Pelonzi, a poche ore dalla spaccatura interna al partito provocata dalle dichiarazioni del suo segretario Nicola Zingaretti, che apriva a un'alleanza con Raggi invitandola non dimettersi. "Ora dobbiamo fare un passo in avanti e da oggi costruire un campo largo composto dai partiti di centrosinistra e da tutti i fermenti attivi in città. Non è un caso che all'iniziativa hanno partecipato esponenti politici non solo del Pd. Un campo largo progressista che dialogando con le rappresentanze delle categorie, con gli attori sociali, con i sindacati, con i professionisti possa scrivere il progetto di governo per Roma 2021". 

"Dobbiamo - continua Pelonzi - porre basi solide e condivise per battere alle prossime elezioni il centrodestra a guida Salvini e l'ormai fantasma politico della giunta Raggi. Dobbiamo fare in fretta, se non costruiamo prima il programma ogni ipotesi su candidati a sindaco non sarebbe credibile. Una tappa fondamentale per costruire la Roma del futuro sarà il lavoro sulla riforma di Roma capitale e sui decreti governativi per le emergenze". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Raggi ora basta", anche il Pd dopo la Lega all'attacco della sindaca: "Nostri gazebo un grande successo"

RomaToday è in caricamento