Politica

Gay Pride, arriva l'ok della questura: sabato corteo fino a Piazza Navona

La manifestazione partirà da Piazza della Repubblica e si snoderà lungo il percorso dello scorso anno. Attesi centinaia di migliaia di manifestanti. Gli organizzatori: “Andremo comunque avanti con il ricorso al Tar”

Alla fine l'hanno spuntata gli organizzatori: il Gay Pride si farà sabato prossimo, partirà da Piazza della Repubblica e terminerà a Piazza Navona. Dopo tante, forse troppe, polemiche è arrivato oggi l'ok della questura al corteo di sabato prossimo.

Il corteo partirà da piazza Repubblica, proseguirà su via Einaudi, p.zza dei Cinquecento, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali. P.zza Madonna di Loreto, P.zza San Marco, Via delle Botteghe Oscure, Largo Argentina, Corso Vittorio Emanuele e arrivo a Piazza Navona.

Il percorso ottenuto è del tutto identico a quello dell’anno passato. Neanche dieci giorni fa era stato oggetto di divieto, il terzo rifiuto dopo i due precedenti che avevano riguardato Piazza San Giovanni.

Il circolo Mario Mieli, da organizzatore e capofila di oltre 30 associazioni lgbtq italiane, dichiara di essere “soddisfatti del percorso degno di una manifestazione rilevante come il RomaPride”. Tuttavia gli organizzatori fanno sapere “che verrà portato avanti l’iter legale dinanzi al Tar rispetto ai divieti precedenti per cercare di ottenere un risultato di diritto, che impedisca in futuro situazioni di tal tipo”.

Gli organizzatori prevedono centinaia di migliaia di manifestanti, anche sulla base dei tantissimi messaggi di vicinanza e solidarietà giunti a tutte le associazioni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay Pride, arriva l'ok della questura: sabato corteo fino a Piazza Navona

RomaToday è in caricamento