Garbatella, "Vota Garibaldi" torna al suo posto: è dedicata alla partigiana Tina Costa

La storica scritta della Garbatella è stata ripristinata. Presidente Ciaccheri: "La dedichiamo a Tina Costa" la staffetta partigiana appena preceduta

E' stata ripristinata la storica scritta "Vota Garibaldi lista n.1". Per il quartiere della Garbatella si tratta di un simbolo fortemente identitario. Era stata realizzata in occasione delle elezioni politiche del 1948, le prime nell'Italia postbellica.

La storia della scritta

Per oltre settant'anni "Vota Garibaldi" ha fatto capolino da via Basilio Brollo ed è stata anche oggetto di un restauro, come ricorda una targa apposta durante l'amministrazione municipale di Massimiliano Smeriglio. Il richiamo all'eroe dei due mondi era dovuta al fatto che la "lista numero" uno, denominata Fronte Democratico Popolare, aveva come simbolo proprio il volto di Garibaldi. Per tutte queste ragioni la cancellazione, come si è poi chiarito frutto d'un errore, ha alimentato numerose polemiche.

La cerimonia odierna

Grazie al lavoro intenso dei tecnici supervisionati dalla Sovrintendenza, il "Vota Garilbaldi" è tornato al suo posto. Il ripristino, nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo, è avvenuto davanti gli occhi commossi di Clara, figlia dell'uomo che nel 1948 segnò il muro di via Brollo. E' stata accompagnata sul posto dal minisindaco Amedeo Ciaccheri ed ha trovato ad accoglierla, oltre ad una ventina di residenti, anche il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio.

In ricordo di Tina Costa

"Oggi ritorna al suo splendore la scritta "Vota Garibaldi" – ha dichiarato il presidente Ciaccheri, che ha dedicato questa "giornata importante" alla "partigiana Tina Costa che oggi ci ha lasciato". La battagliera staffetta comunista, in prima linea sino alla fine dei suoi giorni per difendere la libertà ed i diritti civili, si è infatti spenta all'età di 94 anni. "Da qui  ripartiamo nello spirito che ha accompagnato la migliore stagione della storia della nostra città, per le libertà di tutte e tutti dalle oppressioni e dagli orrori del nazifascismo".

Ripristinata a tempo di record

La piccola cerimonia si è conclusa con il ringraziamento a quanti, dal Simu alla Sovrintendenza "si sono messi subito all'opera  - ha ricordato Ciaccheri - per recuperare un pezzo di storia del nostro territorio e di Roma". Con l'occasione il muro è stato ripulito anche dai tag che, col tempo, avevano finito col deturparlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

Torna su
RomaToday è in caricamento