Campidoglio, arriva il Garante per i diritti dell'infanzia: sì in aula al Regolamento

L'assessore alle Politiche sociali Veronica Mammì: "Figura di garanzia, vigilanza e promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a beneficio di tutto il territorio cittadino"

L'assessore Veronica Mammì

L’Assemblea capitolina ha approvato la proposta di deliberazione della giunta sul Regolamento del Garante di Roma Capitale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. 

"La città aspettava da anni la nomina di questa figura" scrive in una nota il Campidoglio. "L’istituzione di un Garante nominato dal Sindaco è infatti prevista dallo Statuto di Roma Capitale, in linea con la Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e in particolare per la promozione del diritto alla salute, alla socializzazione, alla partecipazione, al gioco, allo studio e alla formazione nella famiglia, nella scuola e nelle realtà sociali dove si sviluppa la loro personalità".

L’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale, Veronica Mammì, intervenuta in Aula per illustrare la proposta venerdì, ha sottolineato come l’approvazione di questo Regolamento costituisca un passaggio fondamentale per veder nominare finalmente una fondamentale figura di garanzia, vigilanza e promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a beneficio di tutto il territorio cittadino.

Secondo la presidente della commissione Politiche Sociali, Agnese Catini, l’amministrazione ha avuto sin da subito enorme attenzione nei confronti del benessere e dello sviluppo delle bambine e dei bambini che grazie a questo nuovo Regolamento saranno ulteriormente garantiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Regolamento appena approvato disciplina le modalità di funzionamento del Garante. Tra le sue funzioni sono comprese la promozione di forme di ascolto e partecipazione dei bambini e degli adolescenti e la proposta di iniziative, progetti e interventi destinati ai minorenni, nonché di attività formative per gli operatori, anche in raccordo con altri enti e istituzioni. Inoltre è prevista l’attivazione in caso di segnalazioni e notizie in merito a violazioni o situazioni di rischio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento