Politica

Daniele Frongia lascia la giunta Raggi: per lui incarico al ministero delle Politiche giovanili

L'assessore Daniele Frongia ha lasciato l'incarico in Giunta. Ricoprirà l'incarico di vice capo Gabinetto del Ministero delle Politiche giovanili

Daniele Frongia lascia la giunta Raggi. Per l’assessore allo Sport, che aveva iniziato il mandato elettorale come Vicesindaco, si aprono le porte del Ministero di Fabiana Dadone, quello del ministero delle Politiche giovanili

Il nuovo incarico di Frongia

Frongia va a ricoprire l’incarico di vice capo gabinetto del Ministro delle Politiche Giovanili. La scelta è ufficiale e per quanto riguarda la rinuncia all’incarico in giunta mancano soltanto le firme. Manterrà, però, il ruolo di commissario per gli Europei di calcio. Una delega alla quale, l’ormai ex assessore, ha sempre dichiarato di tenere particolarmente.

“Ringrazio Daniele Frongia per il lavoro svolto in questi anni, un lungo percorso di condivisione e di collaborazione per il bene della nostra città - ha commentato la decisione la sindaca Raggi -  Resta inalterata la stima reciproca e continueremo a lavorare insieme su diversi obiettivi, come il progetto del Servizio Civile Universale, e su misure ad hoc per i giovani”. 

L'eredità di Frongia

L’ennesimo addio di un assessore alla squadra di governo capitolino, libera dunque un posto in giunta. Per gli ultimi mesi di mandato la Sindaca potrebbe decidere di avocare a sé la delega oppure potrebbe assegnarla ad un assessore già presente a Palazzo senatorio. E' però più probabile che decida di consegnarla ad uno dei suoi consiglieri più fidati. Il nome più gettonato è quello del presidente della commissione Sport Angelo Diario, un fedelissimo della Sindaca.

La scelta di Diario sarebbe coerente con quanto già fatto con Pietro Calabrese, Valentina Vivarelli ed Andrea Coia, tre ex presidenti di commissione capitolina, rispettivamente alla Mobilità, al Patrimonio ed al Commercio. Materie che sono state trasformate nelle loro attuali deleghe in Campidoglio.

Un decano del M5s romano

Con l’addio di Frongia il M5s perde l'ennesimo assessore della squadra di governo capitanata da Virginia Raggi. L'unico che, finora, aveva mantenuto le deleghe che gli erano state conferite all'inizio del mandato. Della squadra originaria rimane infatti soltanto Linda Meleo, che però è passata ad occuparsi, in uno dei numerosi rimpasti di giunta, dalla Mobilità ai Lavori pubblici. 

Frongia, oltre ad esser stato il numero due nei primi mesi dall’amministrazione Raggi, è stato anche un decano del Movimento cinque stelle cittadino. Era infatti approdato in Aula Giulio Cesare già nel 2013, insieme all’attuale sindaca, ad Enrico Stefàno ed all’attuale presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito. 

Saluti e ringraziamenti

L'addio, ha spiegato il diretto interessato, è arrivato “a seguito di un confronto aperto e costruttivo con la Sindaca”. In relazione al nuovo incarico Frongia ha auspicato che la propria “esperienza a Roma e le competenze come statistico e informatico in Istat possano contribuire proficuamente al lavoro del Ministro Dadone. Ringrazio la Sindaca Raggi per aver reso possibile il mio lavoro a servizio della Capitale: è stato un onore. Lascio Il mio incarico avendo definito, di comune accordo, un piano per lo Sport a Roma per i prossimi mesi, con uno specifico atto di indirizzo agli uffici”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniele Frongia lascia la giunta Raggi: per lui incarico al ministero delle Politiche giovanili

RomaToday è in caricamento