Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Fiorito ai domiciliari, l'ex capogruppo Pdl fuori dal carcere

L'ex capogruppo del Pdl alla regione Lazio ha ottenuto questa mattina gli arresti domiciliari. Era detenuto dal due ottobre con l'accusa di peculato

Franco Fiorito, l'ex capogruppo del Pdl alla regione Lazio, lascia il carcere di Regina Coeli dove era detenuto dal due ottobre scorso con l'accusa di peculato.
Questa mattina ha ottenuto gli arresti domiciliari, secondo l'accusa avrebbe sottratto circa un milione e 300 mila euro dei fondi destinati al partito.

Nei confronti di Franco Fiorito la Procura di Roma ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato. La prima udienza del processo è già stata fissata. In base all'ordinanza di custodia cautelare l'ex sindacao di Anagni alla Pisana avrebbe effettuato 193 bonifici per far confluire sui conti in Italia e all'estero 1 milione e 380 mila euro, parte dei 6 milioni movimentati nei due anni da capogruppo del Pdl alla Pisana.

L'ex capogruppo del Pdl alla regione Lazio, Franco Fiorito, ha ottenuto questa mattina gli arresti domiciliari. Fiorito era stato arrestato il due ottobre scorso con l'accusa di peculato per aver sottratto, secondo l'accusa, circa un milione e 300 mila euro dei fondi destinati al partito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorito ai domiciliari, l'ex capogruppo Pdl fuori dal carcere

RomaToday è in caricamento