Politica

Municipio XII, la consigliera "dissidente" lascia il M5s: "Io vittima di mobbing e bullismo"

L'ex grillina da sempre critica verso il suo (ex) gruppo di maggioranza, approda al Misto

Francesca Benevento, ex consigliera M5s

Francesca Benevento lascia il Movimento Cinque Stelle. La consigliera grillina "dissidente" del municipio XII passa al gruppo Misto, dopo mesi di attacchi frontali e mal di pancia mai nascosti. Così la maggioranza perde un altro pezzo.

"#Addio. Sta arrivando il Nuovo Anno, arriva il cambiamento, per cui con l'arrivo del nuovo è bene gettare via il vecchio per fare spazio al nuovo" scrive su Facebook l'ex pentastellata. "Un gruppo che non mi rappresenta, poiché inerme, tacito e obbediente ai dettami di chiunque senza un briciole di onestà intellettuale. Ritengo di svolgere il mio lavoro più proficuamente dall’esterno di un gruppo di cui non condivido alcunchè". 

Una lite continua con il suo gruppo che va avanti da anni, quasi da inizio consiliatura. A maggio 2017 fu sostituita nel ruolo di capogruppo, a suo dire una vendetta per il sospetto che avesse votato a favore di una mozione di sfiducia contro il presidente dell'Aula di via Fabiola, Massimo Di Camillo. Ma è solo uno degli episodi che l'hanno vista al centro di aspre critiche dirette alla presidente del municipio Silvia Crescimanno e alla maggioranza tutta. 

"La goccia che ha fatto traboccare il vaso, oltre alla violenza privata ad opera di alcuni consiglieri, coperta da tutti gli altri e dalla presidente, è stato il silenzio anche della sindaca sulla vicenda di bullismo e mobbing ai miei danni effettuata dall’ufficio di presidenza, emersa dal mancato invito ad una riunione. Fatto non secondario è la disfatta di un partito politico, inglobato in un nuovo partito di Di Maio e Casaleggio nel 20.12.2017, che tradisce totalmente i principi originari del Movimento, associazione fondata da Grillo e Casaleggio sr il 04.10.2009.

Di quel Movimento del 2009 ritengo di essere unica rappresentante, poiché tutti gli altri, in nome di una convenienza politica, hanno fatto il travaso in una nuova associazione antitetica alla precedente, che ha truffato gli elettori. Non posso sopportare di condividere la scena politica con soggetti che si riconoscono in uno statuto che svuota di potere la funzione di indirizzo della comunità degli iscritti e che si riconoscono nell'oligarchia di 2, che ha momentaneamente spodestato il vecchio M5S".

Insomma, una battaglia della consigliera Benevento durata anni e ora conclusa con un addio, a onor del vero, più che atteso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XII, la consigliera "dissidente" lascia il M5s: "Io vittima di mobbing e bullismo"

RomaToday è in caricamento