Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Polverini sul caso San Camillo: "Interventi d'urgenza svolti con una prassi certificata"

La governatrice Renata Polverini ha commentato le foto shock che testimonierebbero il degrado del pronto soccorso del San Camillo Forlanini: "Diffamazione di strutture pubbliche inaccettabile"

Sul caso di malasanità che ha coinvolto il San Camillo-Forlanini si è espressa la governatrice del Lazio Renata Polverini giustificando le foto shock girate a mezzo stampa nelle ultime ore relative al pronto soccorso della stessa struttura ospedaliera come "interventi d'urgenza" e ribadendo quanto già detto dal direttore dell'ospedale: le foto non fanno riferimento allo stesso giorno ma risalgono al 9 gennaio e al 9 febbraio.

"Ci era sembrato piuttosto strano - ha proseguito - che nello stesso giorno si verificassero due casi analoghi e dopo una verifica è emerso che così non è stato e che peraltro si è trattato di una prassi medica prevista, come ha ricordato il direttore Morrone, dalle linee guida dell'American health association. Se a una dei due pazienti non fosse stata praticata quella prassi d'urgenza oggi non si troverebbe ricoverata ma l'avremmo perduta. Se si fosse trattato di un caso di disservizio allora l'unica omissione commessa sarebbe stata nei confronti del direttore generale". Detto questo, ha concluso la Polverini, "pensare sul piano politico di distruggere un sistema puntando dalla diffamazione di strutture pubbliche è inaccettabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polverini sul caso San Camillo: "Interventi d'urgenza svolti con una prassi certificata"

RomaToday è in caricamento