Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Fosse Ardeatine, Raggi non c'è. Bergamo spegne le polemiche: "Oggi il sindaco sono io"

Il vicesindaco ha deposto una corona davanti alla targa con i nomi delle vittime dell'eccidio nazista all'esterno del Tempio Maggiore. La Raggi in tweet: "E' sciacallaggio"

La commemorazione davanti al Tempio Maggiore (Foto Agenzia Dire)

"Quando il sindaco non è in città, tutte le funzioni e i poteri del sindaco le esercita il vicesindaco. Quindi il sindaco è in città". Il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, che questa mattina ha partecipato alla cerimonia di commemorazione del 73esimo anniversario dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, ha difeso così la decisione della sindaca Virginia Raggi di lasciare la capitale per qualche giorno per una vacanza alpina. Un'assenza per molti giudicata inaccettabile che ieri è stata al centro delle polemiche politiche di fronte alla quale la stessa sindaca si era difesa con un tweet: "Fosse Ardeatine primo luogo visitato con fascia tricolore. Sciacallaggio contro di me non si ferma neppure di fronte al valore della Memoria". Bergamo, poi, ha fatto sapere: "Il sindaco tornerà stasera".

Bergamo ha deposto una corona davanti alla targa con i nomi delle vittime dell'eccidio nazista all'esterno del Tempio Maggiore, insieme al rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, il vicepresidente della Comunità ebraica romana, Ruben Della Rocca, e la presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni. Presente anche la consigliera della Città metropolitana di Roma Capitale e vicepresidente vicario di Palazzo Valentini, Gemma Guerrini.

"Basta scorrere l'elenco delle persone che sono state trucidate dai nazisti per rendersi conto in modo molto plastico di quello che è stato fatto: un invasore che senza alcuno scrupolo prende e annichila le famiglie, questo è il nazismo. Qui e in tutta Europa. Il momento più basso della storia europea" ha detto Bergamo a margine della cerimonia. Per il vicesindaco "l'importante è che non si creino mai le condizioni per cui tutto questo possa tornare. Esserci è importante, non è un fatto solo simbolico perché quando uno ritorna sui passi della storia la riporta dentro il presente e non la lascia solamente sui libri".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fosse Ardeatine, Raggi non c'è. Bergamo spegne le polemiche: "Oggi il sindaco sono io"

RomaToday è in caricamento