rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica Ponte Milvio / Viale Antonino di San Giuliano

Foro Italico, via i pini tra le proteste: "Erano già stati trattati contro la cocciniglia"

Italia Nostra punta l'indice contro l'abbattimento di dieci pini presenti su viale Antonino di San Giuliano: "Svettavano dritti ed erano ancora giovani"

Dieci alberi tagliati in un filare di trenta esemplari. È questo il bilancio degli abbattimenti che sono stati eseguiti su viale Antonino di San Giuliano. A tenere il conto dei ceppi rimasti sulla strada che lambisce la Farnesina, ha provveduto Italia Nostra.

Pini giovani e sani

“I pini del ministero degli Esteri erano sani ed infatti erano stati sottoposto a due verificati trattamenti endoterapici contro la Toumeyella (la cocciniglia tartaruga ndr) – ha fatto notare la sezione romana di Italia Nostra, negli ultimi anni in prima fila nella difesa degli alberi simbolo della Capitale – svettavano dritti e con un’età ancora giovane, da poter evitare le teorie ascientifiche del fino ciclo vitale”. Quanto possa un pino vivere in un contesto urbano, in effetti, è un tema dibattuto nella comunità dei dottori agronomi e forestali.

La zona interessata dai tagli si colloca, hanno ricordato gli attivisti di Italia Nostra, in "un ambito urbano nel quale il pino domestico ha sin dall’inizio costituito un unicum inscindibile con i notevoli complessi architettonici presenti e con la retrostante quinta naturale di Monte Mario. Questo grandioso complesso nacque dall’idea dell’architetto. Enrico del Debbio che circa un secolo fa, nel 1932, volle connettere tra loro tante splendide architetture nel verde sfolgorante delle chiome dei pini".

Il taglio dei pini 

“Nell’ultimo mese, con la scusa del rifacimento del manto stradale e dell’eliminazione di alcuni dossi provocati dalle radici, approfittando della chiusura provvisoria della strada, in viale Antonino di San Giuliano sono stati alla chetichella eliminati ben dieci pini su trenta – ha reso noto Italia Nostra - e nella strada parallela, viale Paolo Boselli, lo scorso autunno ne vennero tolti cinque degli otto sopravvissuti”. In pochi mesi nella zona del Foro Italico, quindi, sono stati abbattuti 15 pini.

Si tratta di una modesta quantità, se rapportata a quanto si è fatto mesi addietro nella riserva di Monte Mario o, in questi giorni, nel parco del Pineto. Diventano numeri significativi se rapportati alla quantità di pini che erano presenti nelle due strade. La percentuale sfiora infatti il 50 per cento.

I tagli dei pini al Foro Italico

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foro Italico, via i pini tra le proteste: "Erano già stati trattati contro la cocciniglia"

RomaToday è in caricamento