Politica Prati / Piazza dei Quiriti

Fontana di Trevi, il restauro diventa 'show': un ponte porta i turisti sul monumento

Il progetto, griffato Fendi, darà la possibilità a romani e turisti di seguire i lavori da vicinissimo grazie a una passerella che porta fino al cuore della vasca

Da così vicino la Fontana di Trevi non si era mai vista. Dopo meno di un mese dall'inizio dei lavori di restauro, parte il cantiere show per permettere ai turisti di visitare il monumento reso celebre nel mondo dalla Dolce vita.

IL PONTE PANORAMICO - Ad assicurare lo spettacolo sarà la passerella-ponte che dall'esterno della fontana porta fino al cuore della vasca, svuotata dell'acqua per consentire i lavori. Gli interventi sono stati finanziati dalla maison Fendi con 2 milioni e 180mila euro. I lavori termineranno entro l'autunno del 2015. Il ponte panoramico sarà accessibile a romani e turisti a partire da venerdì in orari compresi tra le 16 e le 21.30, e a fine luglio dalle 9.30 alle 21.30.

LA NUOVA IMMAGINE - Basteranno pochi passi per trovarsi di fronte alle sculture marmoree che di solito si possono ammirare soltanto da lontano, mentre se si resta all'esterno del cantiere si possono vedere le immagini attuali e storiche della fontana scorrere su due schermi montati lungo la recinzione trasparente. Senza dimenticare il tradizionale lancio della monetina che i turisti potranno continuare a fare mediante un allestimento scenografico posto al centro della recinzione di cantiere, dove è stata predisposta una piccola vasca riempita con la stessa acqua della fontana e che continuerà ad accogliere le monete.

APP E SITI WEB - Per il restauro è stata messa a punto anche l'app "Scatta il tuo selfie", che consentirà di scattare un selfie entro una distanza ravvicinata di 200 metri dalla fontana. E poi, i siti web work in progress www.restaurofontanaditrevi.it e www.trevifountain.it che metteranno a disposizione di turisti e romani la storia della Fontana di Trevi e le immagini dei film storici girati li'. Sul sito si potranno seguire anche le fasi del restauro e le nuove modalità di visita della Fontana.

L'INAUGURAZIONE DEL CANTIERE - A inaugurare il cantiere-spettacolo in mezzo a centinaia di turisti, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, insieme al sovrintendente di Roma Capitale, Claudio Parisi Presicce, e all'amministratore delegato e presidente di Fendi, Pietro Beccari. "È fondamentale coinvolgere il mecenatismo per il mantenimento e il restauro delle nostre meravigliose architetture, archeologie e opere d'arte - ha detto Marino - È quello che stiamo facendo, e credo che questo sia motivo d'orgoglio per i privati, come per la casa Fendi che in questo caso ha investito oltre 2 milioni di euro, per il restauro, diciamolo, della fontana più celebre del nostro pianeta".

RENDERE VIVI I NOSTRI MONUMENTI - Il sindaco, che ha lanciato una monetina nella vaschetta con l'acqua vergine allestita al centro del cantiere, ha spiegato di fronte a romani e turisti che "abbiamo l'impegno di continuare a valorizzare i nostri monumenti e di renderli vivi, come abbiamo fatto per il Foro di Augusto. Sono felice che in maniera diversa dalle altre volte stiamo riuscendo a fare questo restauro senza privare il mondo della bellezza della fontana. Io - ha proseguito il sindaco - sono stato tra i primi ad attraversare il ponte: si vede la fontana in un modo in cui non si potrà più vedere. Coloro che verranno a Roma nei prossimi mesi avranno la possibilità di vedere la fontana ancora meglio".

NON SOLO LA FONTANA DI TREVI -  "Oggi è un giorno importante - ha spiegato Pietro Beccari - perchè prima i lavori iniziano e prima finiranno. Il vero giorno importante per Roma e per i turisti sarà il giorno in cui apriremo la fontana al mondo". Beccari ha poi ricordato che oltre alla Fontana di Trevi, "sono in corso i lavori di restauro del Palazzo della Civiltà italiana che abbiamo preso come nostra nuova sede di Fendi. La settimana scorsa sono iniziati i lavori, ci sposteremo nel giugno del 2015. E' importante per Fendi ma anche per Roma ridare vita a un palazzo che è stato vuoto per 72 anni".

WORK IN PROGRESS - I lavori verranno realizzati sotto la supervisione tecnico-scientifica della Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali e saranno realizzati dall'ati Trevintre, composta dalla cooperativa Cbc, capogruppo, e dalle società Ara snc e Tecnicon srl. L'intervento comprende i lavori di restauro, della revisione e implementazione degli impianti idrico, di illuminazione artistica, di allontanamento dei volatili e di videosorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana di Trevi, il restauro diventa 'show': un ponte porta i turisti sul monumento

RomaToday è in caricamento