menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case popolari: "Dal bilancio del Governo fondi per i riscaldamenti, il Comune si muova in tempo"

Si tratta di finanziamenti per l'efficientamento energetico. Da oggi la campagna di Unione inquilini e Associazione Verdi, ambiente e società

Il comune di Roma non si faccia sfuggire le risorse destinate all’efficientamento energetico messe a disposizione dal Governo con l’ultima legge di bilancio. L’appello viene dal sindacato Unione Inquilini e dall’Associazione Verdi, ambiente e società che proprio oggi hanno lanciato una campagna nazionale di sensibilizzazione a sostegno di questa richiesta. E la Capitale, dove centinaia di inquilini delle case popolari comunali sono senza riscaldamenti per scarsa manutenzione, è in cima alla lista. “Si tratta di fondi certi che devono essere impiegati in tempi certi e che permettono ai comuni di affrontare il tema dell’efficientamento energetico nelle case di edilizia residenziale pubblica in maniera concreta”, commenta a Romatoday il segretario nazionale di Unione Inquilini, Massimo Pasquini.

In particolare stiamo parlando dell’articolo 1 della legge di bilancio approvata a dicembre. Il comma 29, per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024, assegna ai comuni, nel limite complessivo di 500 milioni di euro annui (2,5miliardi di euro in totale) per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. Il comma 30 stabilisce la misura dei contributi spettanti a ciascun comune”. Il ministero dell’Interno emetterà un decreto entro il 31 gennaio 2020 con il quale si assume l’obbligo di comunicare l’importo spettante a ciascun comune entro il 10 febbraio 2020. I comuni beneficiari si impegnano a iniziare i lavori entro il 15 settembre di ciascun anno di riferimento del contributo.

“Speriamo che il Comune di Roma non si faccia sfuggire questa possibilità e si attivi immediatamente per definire i passaggi amministrativi per l’utilizzo delle risorse che altrimenti andrebbero perse”, commentano Massimo Pasquini e Stefano Zuppello Responsabile nazionale per la campagna Verdi Ambiente e Società.

"Ad ogni inverno le cronache riportano casi di interi caseggiati di edilizia residenziale pubblica lasciati al freddo per guasti agli impianti, spesso obsoleti e inquinanti, ai quali le amministrazioni comunali non sono in grado di fare fronte con un intervento di efficientamento energetico in grado di affrontare questa criticità con interventi strutturali", continuano. "E’ del tutto evidente che questa campagna non risponde solo ad una richiesta delle famiglie assegnatarie, ma questi interventi rappresentano anche un momento di sviluppo economico e volano occupazionale con la possibilità di creare migliaia di posti di lavoro, nell’ambito della riduzione delle emissioni per città più green e meno inquinate”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento