San Lorenzo: presidio antifascista dove è morta Desirée, leader di Forza Nuova portato in Questura

Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, è stato portato in Questura mentre con i militanti del partito di estrema destra si muoveva verso l'ex palazzo del crac in via dei Lucani

Un sabato mattina tranquillo. Nessuna tensione. La San Lorenzo antifascista, dopo l'annuncio di Forza Nuova di procedere con un corteo non autorizzato in ricordo della giovane Desirée Mariottini, uccisa l'anno scorso nel quartiere, è scesa in strada, raggiungendo largo Talamo.

In piazza si sono radunate poco più di 100 persone tutti di fronte all'entrata del centro sociale Communia di via dello Scalo di San Lorenzo.

La situazione, però, non si è mai scaldata anche perché i membri del partito fascista di Forza Nuova, non sono mai arrivati. Merito della manovra preventiva della Polizia che ha bloccato il corteo non autorizzato e portato in Questura il leader di FN Roberto Fiore per "violazione del silenzio elettorale" il tutto mentre, con i militanti del partito di estrema destra, si muoveva verso l'ex palazzo in via dei Lucani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento