Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Roma Lido e Roma-Viterbo: la giunta Zingaretti proroga la gestione di Atac

Cotral e Astral subentreranno ad Atac a partire dal 1 gennaio 2022

Le gestione delle ferrovie “ex concesse” resta in mano ad Atac. Almeno fino alla fine dell’anno. E’ slittato infatti il subentro, all’azienda capitolina dei trasporti, da parte delle società regionali Cotral ed Astral.

Lo slittamento 

La Giunta Zingaretti ha deciso di firmare la delibera che consente di far slittare di un mese l’iter istruttorio che è finalizzato al passaggio di consegne. Il rogito verrà quindi sottoscritto il primo agosto, anziché il 1 luglio perché, ha fatto sapere la Regione, c’è stato un ritardo nella consegna di alcuni documenti da parte di Atac. L’azienda comunale, su cui pende sempre la spada di Damocle del concordato preventivo, continua a gestire il servizio ferroviario della Roma Lido e della Roma Viterbo, appunto le “ex concesse”.

L'ultimo passaggio

“Questa delibera indica delle date fondamentali per raggiungere il definitivo passaggio della cessione dell’azienda e del personale alle nostre società in house che avverrà attraverso un rogito il prossimo 1 agosto - ha dichiarato l’assessore regionale ai trasporti Mauro Alessandri -  sta ora ad ATAC spa compiere velocemente tutti gli adempimenti indispensabili al perfezionamento del contratto dal punto di vista gestionale ed economico”. Solo per quanto riguarda il personale, il passaggio comporta il trasferimento d'un ramo d'azienda con 700 dipendenti.

Le cause della proroga

Sui motivi dello slittamento, Alessandri prova a sgomberare il campo dagli equivoci. “L’ulteriore differimento dalla data del 1 luglio e l’esigenza di stabilire un ulteriore periodo di proroga del contratto sono dovuti al ritardo maturato nella trasmissione di tutti i documenti da parte di ATAC spa”. Un ritardo che è avvenuto “nonostante i ripetuti solleciti della Direzione Regionale e i continui incontri, siamo in effetti ancora in attesa di parte della necessaria documentazione”.

Le novità e gli investimenti sulle ex Concesse 

Le criticità di Atac

Il personale ed il servizio della Roma lido e della Roma Viterbo continua a restare in mano all’azienda su cui, la Corte dei Conte, ha recentemente avanzato numerosi rilievi. La magistratura contabile, ha recentemente evidenziato delle perplessità nella gestione economica dell’Atac. Preoccupava infatti “la spesa per manutenzioni” che è “risultata particolarmente elevata, oltre che in continua crescita”: una condizione imputabile ad un parco mezzi vetusto. Criticità sono state rilevate anche in relazione al fatto che l’azienda capitolina è destinata a ricevere meno contributi dalla Regione. E qui entrano in gioco le ferrovie ex concesse. Il loro passaggio ad Astral e Cotral, infatti, comporterà una riduzione dei trasferimenti regionali da 85 a 10 milioni di euro. Un aspetto di cui il Campidoglio, impegnato nel salvataggio di Atac, dovrà fare i conti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lido e Roma-Viterbo: la giunta Zingaretti proroga la gestione di Atac

RomaToday è in caricamento