Federica Angeli nelle periferie, non si placano le polemiche: “E’ un’operazione di facciata”

Dalla Lega a Fratelli d’Italia, un coro di proteste dopo l’incontro di Angeli con “1727wrldstar”. Indice puntato anche sulla retribuzione della neodelegata alle periferie: “E' uno schiaffo per chi sta stringendo la cinghia”

Federica Angeli. Foto d'archivio.

L’incontro di Federica Angeli con 1727wrldstar non è passato inosservato. Sul web le polemiche non sono mancate. La scelta della giornalista, ora delegata alle periferie per volontà della Sindaca Raggi, è stata motivata, ha finito per investire anche l’incarico che la Sindaca le ha conferito.

Un'operazione di facciata

“La nomina di Federica Angeli a delegata della sindaca Raggi alle Periferie, a pochi mesi dalle elezioni, appare insensata e inserita in un contesto di un'operazione di facciata che costerà ai romani ben 90mila euro” ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Laura Corrotti. Secondo la leghista, destano “perplessità anche le prime azioni del suo nuovo incarico” ed in particolare quella di aver incontrato “il rapper 1727wrldstar, celebre per essersi immortalato mentre andava a sbattere contro un muro guidando a 110 km/h al grido di 'Ho preso i muro fratellì”.

L'incontro di Piana del Sole

Le ragioni dell’appuntamento con il rapper, sono già state chiarite della diretta interessata. Raggiunta telefonicamente da Romatoday, Federica Angeli ha infatti spiegato che “Gliel’avevo promesso in trasmissione (Piazza Pulita ndr)  che sarei andata a trovarlo. E rivendico la scelta di averlo fatto” ha dichiarato la neodelegata della Sindaca che ha inoltre precisato di aver precedentemente incontrato, per due volte, i comitati della zona in cui abita anche 1727wrldstar.

Una nomina criticata

Nonostante le spiegazioni, l’incontro svoltosi nella Piana del Sole, ha fornito l’assist a quanti, fino a quel momento, avevano evitato di criticare la recente nomina di cui Angeli è stata investita. E’ il caso, ad esempio, della consigliera comunale Rachele Mussolini e di Federico Rocca, il responsabile romano degli Enti locali per Fratelli d’Italia. I due, premettendo la stima per la persona e la professionista, hanno però puntato il dito contro la sua nomina, in quanto “è una scelta inutile e insensata, che non darà alcun contributo reale alla nostra città”.

Il compenso contestato

Anzi, per i due esponenti del partito di Meloni, si tratta di una “vergognosa operazione di facciata, che  graverà non poco sulle tasche dei romani” e che, dal loro punto di vista, appare anche inopportuna. L'incarico conferito alla giornalista, attraverso una delibera di giunta firmata il 23 ottobre 2020, prevede infatti un corrispettivo annuale pari ad 89mila euro.  “E’ uno schiaffo in faccia ai tanti che - hanno sottolineato Mussolini e Rocca - in questo periodo stringono la cinghia aspettando che arrivino i soldi della cassa integrazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento