Politica

Federica Angeli lavorerà con Raggi: la cronista anti mafia sarà delegata a periferie e legalità

Una mossa che ha spiazzato molti elettori grillini. In più occasioni in questi anni Angeli ha criticato duramente l'operato della sindaca M5s

Federica Angeli (foto Ansa)

Corteggiata per anni a sinistra, alla fine prende posto nella squadra a Cinque Stelle. Federica Angeli, cronista della cronaca romana di Repubblica, da anni sotto scorta per le minacce ricevute dal clan Spada di Ostia, diventata nel tempo icona di associazioni e movimenti anti mafia, sarà delegata a periferie, legalità e civismo. Lo ha confermato lei stessa intervista a Piazza Pulita, su La7: "A fine mese andrò a collaborare con la sindaca di Roma Virginia Raggi".

Già, otto mesi con contratto a tempo determinato che la vedranno impegnata nei territori di periferia. Tra i compiti a lei assegnati quello di intermediaria tra Campidoglio e mondo dell'associazionismo. Raccogliere e presentare progetti provenienti dai territori, veicolarne le istanze alla sindaca, ideare e organizzare eventi pubblici sui temi di mafia e legalità. 

Una mossa che ha spiazzato molti in Campidoglio, specie tra i grillini. Anche perché la cronista anti mafia è stata più volte corteggiata dal centrosinistra. Prima dal Pd di Renzi, poi da Italia Viva che la propose lo scorso gennaio come candidata alle elezioni suppletive per la Camera. Lo stesso Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma, ha già detto, fantasticando su una sua futura squadra di governo, che la vorrebbe nella sua giunta. 

Intanto per i prossimi otto mesi sarà impegnata accanto alla sindaca grillina, per qualcuno una scelta che ha anche un malcelato connotato elettorale. Raggi, nuovamente candidata sindaca per il M5s, sta puntando buona parte della sua campagna su legalità e lotta alla criminalità organizzata. Vedi la guerra al clan dei Casamonica. E punta a drenare voti da bacini elettorali che notoriamente guardano a sinistra: in testa proprio le associazioni anti mafia. 

Le critiche sui social 

In quest'ottica non tutti hanno apprezzato la scelta della cronista, rea di essersi "prestata" alle "manovre elettorali" di Raggi. Diversi sedicenti beniamini di Angeli si sono espressi su Twitter criticandone la decisione. "Io annuncio che smetto di seguirla. Ha dimenticato la guerra che gli fecero i 5stelle ed io come noi l'abbiamo difesa. Pecunia non olet che delusione. Io l'amavo" scrive @paglialunga00. Segue @MarioScelzo1: "Mi delude molto la scelta di Federica Angeli di collaborare con la Giunta Raggi. La Angeli è sempre stata critica nei confronti della sindaca e del movimento, ora accetta un incarico (breve, la Raggi non verrà rieletta) utile solo come "spot" per Virgy". E ancora @janavel7: "Non capisco le ragioni di Federica Angeli, mentre capisco perfettamente le ragioni di Virginia Raggi". "Federica Angeli collabora con Virginia Raggi?" twitta ancora @PalazzoAntonio "che delusione!!!". 

Già, perché a onor del vero tra le parti non è sempre corso buon sangue. Da inizio consiliatura a oggi, Angeli ha criticato in più occasioni l'operato di Raggi. Un esempio tra tanti: a giugno 2018, su Repubblica, firmò un pezzo molto duro contro il Campidoglio a Cinque Stelle, denunciando una legalità rimasta "solo un proclama". "Le dichiarazioni contro gli Spada e gli annunci sugli abusi dei Csasamonica non si sono tradotti in atti amministrativi concreti ed efficaci" scriveva, elencando una seria di mancanze e promesse di Raggi rimaste lettera morta.  


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federica Angeli lavorerà con Raggi: la cronista anti mafia sarà delegata a periferie e legalità

RomaToday è in caricamento