Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

De Priamo-Pellegrino: “Alfano e Marino pianifichino strategia sicurezza"

"Inaccettabile chiudere commissariati”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

«Mentre Alfano e Marino giocano a scarica barile sulla presunta proposta di dare 30 euro al giorno alle famiglie romane disponibili ad ospitare i figli degli immigrati, tra giovedì e domenica si sono verificati due gravi casi di molestie sessuali: il primo su via Cristoforo Colombo, dove un cittadino algerino di 25 anni ha afferrato per un braccio e bloccato una ciclista, il secondo la scorsa notte quando un nordafricano ha letteralmente preso in ostaggio un autobus a Termini minacciando con un coltello l'autista del mezzo e il fidanzato di una ragazza verso la quale aveva rivolto le proprie, non proprio eleganti, attenzioni. Anziché continuare a preoccuparsi più degli extracomunitari che dei cittadini, il Ministro dell'Interno e il Sindaco di Roma farebbero meglio a pianificare urgentemente una strategia seria su sicurezza e immigrazione, specialmente in un contesto nel quale, per ammissione dello stesso Alfano, la Capitale sarebbe persino nel mirino dell'Isis».

Lo dichiara Cinzia Pellegrino, referente per Roma Capitale del Dipartimento di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale dedicato alla tutela delle Vittime di violenza.

Rincara la dose Andrea De Priamo, portavoce romano di FdI-AN: «I casi di molestie sessuali avvenuti in questi giorni si sommano a quanto accaduto la settimana scorsa con gli assalti agli autobus a Corcolle. Proprio ieri Giorgia Meloni, presidente di FdI-AN, si è recata sul posto per raccogliere lo stato d'animo dei residenti ed esprimere loro solidarietà. Marino ha trasformato Roma in una terra di nessuno, un grande accampamento. E' inaccettabile che, a causa dei tagli sul comparto sicurezza, solo 10 commissariati su 39 resteranno aperti 24 ore su 24. A Corcolle il primo posto di polizia dista ben 14 chilometri, significa abbandonare al loro destino 13 mila persone. Questo è quello che succede quando un'amministrazione e un governo preferiscono sacrificare i propri cittadini sull'altare del finto buonismo ideologico nei confronti degli immigrati. Per questo ribadiamo la nostra proposta di abolire la scellerata operazione Mare Nostrum e destinare quelle risorse alle nostre forze dell'ordine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Priamo-Pellegrino: “Alfano e Marino pianifichino strategia sicurezza"

RomaToday è in caricamento