menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta di operatori ex Aec davanti il Dipartimento

La protesta di operatori ex Aec davanti il Dipartimento

Disabili, Lozzi sfida Raggi: “Niente propaganda, su assunzione ex AEC si voti la delibera”

Sull’internalizzazione degli operatori OEPA Lozzi va all’attacco: “Serve il voto dell’aula sulla delibera scritta da Fassina e Catini”

Assumere gli ex Aec. E’ questa la richiesta che, a distanza di tre mesi dalla delibera bocciata dal Comune, sta per tornare in Aula Giulio Cesare.

Un tema d'attualità

Da tempo gli operatori che lavorano nelle scuole a fianco degli studenti con disabilità chiedono di ricevere lo stesso trattamento dei loro colleghi con contratto comunale. La richiesta era stata portata avanti attraverso una delibera d’iniziativa popolare che, la maggioranza ed il PD, lo scorso ottobre hanno scelto di non approvare. Il tema è ora tornato di attualità.

L'iniziativa della Sindaca

“La Sindaca ha firmato una memoria di giunta sull’internalizzazione degli OEPA, ovvero gli ex AEC - ha ricordato la presidente del Municipio VII Monica Lozzi - bene, peccato però che alla memoria non siano seguite indicazioni di predisporre un’apposita delibera”. In altra parole, quello che l’ex pentastellata segnala, è che il provvedimento firmato dalla sindaca, allo stato dell’arte, non ha alcuna utilità. “La memoria di Giunta è un modo per dire 'abbiamo l’intenzione di interessarci del problema'. Ma a quattro mesi dalle elezioni, dopo averne parlato per anni, è troppo poco”, ha protestato la presidente Lozzi. A fine ottobre l’assemblea capitolina era stata chiamata a votare una delibera presentata daglie x AEC.

La richiesta di assunzione

Gli operatori lamentando “differenze salariali, normative e di trattamento a tutti i livelli” con i dipendenti comunali che gestivano il servizio, avevano predisposto un atto. Chiedevano, in sostanza, di essere assorbiti da Roma Capitale. Il provvedimento però, portato in Aula, ha dovuto scontare l'astensione del partito democratico e del M5s (con la sola eccezione della consigliera Agnese Catini). Niente assunzione per gli ex AEC che, lavorando a cottimo, non possono percepire neppure gli ammortizzatori sociali quando le scuole sono chiuse.

Il banco di prova

“Ora i consiglieri Fassina e Catini hanno predisposto una nuova delibera che mira ad affrontare il tema dell’internalizzazione di questi operatori” ha ricordato la presidente Lozzi. L’atto è stato protocollato e, quindi, dovrà essere portato in discussione in Assemblea Capitolina. “Se la Sindaca non ha fatto propaganda e le intenzioni di assumere gli operatori sono serie, questa delibera dovrà necessariamente essere approvata” ha sottolineato l’ex pentastellata Lozzi. A quattro mesi dalle prossime elezioni, per i tanti operatori ed anche per i loro utenti, gli studenti con disabilità, arriva un nuovo, atteso, banco di prova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento