Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Europei con il pubblico, il Governo dà l'ok alle notti magiche: "L'Italia e Roma ci sono"

Si attende ora l'ufficialità da parte dell'Uefa

Le quattro partite di Euro 2020 previste a Roma dovrebbero essere salve. Il Governo ha infatti fornito il proprio ok alla presenza di pubblico, così come richiesto dall'Uefa. "L'Italia e Roma ci sono! L'ok da parte del Governo alla presenza di pubblico nelle gare di Roma per Euro 2020 rappresenta una splendida notizia che trasmetteremo subito alla UEFA", commenta così il presidente della Figc, Gabriele Gravina la comunicazione ufficiale inviata nel pomeriggio dalla Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport Valentina Vezzali, nella quale viene indicata la percentuale di almeno il 25% di tifosi che potranno assistere ai 4 match in programma nella Capitale a partire dall'11 giugno.

L'Uefa dovrà pronunciarsi ora entro lunedì prossimo. Ricordiamo che a Roma sono previste, oltre alla gara inaugurale Turchia-Italia, altre due partite degli Azzurri, contro Svizzera e Galles, e un quarto di finale in programma sabato 3 luglio.

Soddisfatto l'assessore allo sport Daniele Frongia che, contattato da RomaToday, dichiara: "Ringrazio il Sottosegretario con delega allo sport Valentina Vezzali e il Governo per la sensibilità mostrata a tutela dello svolgimento degli Europei 2020.  Mi preme ringraziare anche i nostri esperti (il prof. Maurizio Sanguinetti e il dott. Fabio Crescenzi) i cui pareri, inviati al Governo a marzo, hanno delineato uno scenario dei prossimi mesi meno critico e compatibile con la presenza del pubblico sugli spalti. Con la Sindaca Virginia Raggi abbiamo seguito costantemente l'evoluzione della situazione con Uefa e siamo contenti di poter affermare, nuovamente, come già fatto in più riprese in passato, che Roma è pronta per ripartire nel nome dello sport con la manifestazione Euro 2020".

Su twitter esulta Nicola Zingaretti: "Da Regione pieno sostegno a iniziativa Governo per Roma. Pronti a fare la nostra parte a cominciare da sanità perché questo grande evento si possa svolgere in sicurezza. Sarà un banco di prova per la ripartenza e una vetrina dell’Italia che rinasce. Noi ci siamo".

Ieri la sindaca Virginia Raggi aveva alzato la voce: "Gli Europei di calcio sono un appuntamento unico per Roma e per l’intero Paese. È indispensabile che l’Italia possa ospitare questo grande evento internazionale che rappresenta una vetrina e un’occasione di ripartenza”. “La settimana scorsa - spiega - abbiamo inviato una lettera al ministro della Salute, Roberto Speranza, per sollecitare il Governo ad ottenere la conferma che questo appuntamento sportivo si tenga a Roma, unica città italiana ad ospitare le partite tra cui quella inaugurale. Riteniamo che vada fatto tutto il possibile affinché un grande evento come questo possa svolgersi in sicurezza, nel rispetto dei protocolli sanitari e degli standard richiesti a livello internazionale. Sono sicura che, grazie agli organizzatori e agli sportivi, riusciremo a portare a casa questo risultato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei con il pubblico, il Governo dà l'ok alle notti magiche: "L'Italia e Roma ci sono"

RomaToday è in caricamento