Politica

Europee, Alicata contro il Pd romano: "Votate il Pd ma non quello della capitale"

Alicata è membro della direzione nazionale del Pd sul suo blog ha spiegato: "E' pronto a voltare le spalle al suo sindaco che è del Pd ma che sta scardinando ogni vecchio potere"

Foto Facebook Salvatore Contino

Votare il Pd ma non per il Pd romano. È questo l'invito di Cristiana Alicata, membro della direzione nazionale del Pd, agli elettori democratici per il prossimo appuntamento elettorale delle europee “Voterò Pd ma non voterò nessun esponente del Pd Roma che è pronto a voltare le spalle al suo sindaco, un sindaco che è del Pd ma che sta scardinando ogni vecchio potere, anche quelli creati da noi, nel senso di Pd romano o delle sue radici negli ultimi venti anni, e che va aiutato, non attaccato continuamente” ha scritto sul suo blog 'Non si possono fermare le nuvole' in un intervento dal titolo a 'Morte il Pd, lunga vita al Pd'.

IL MOTIVO - Le affermazioni di Alicata risiede nel rapporto del partito romano con il primo cittadino Marino: “Votando Pd rafforzerete l'impegno di Ignazio Marino ma non votando nessuno del Pd Roma darete un segnale fortissimo di cambiamento in una città dove alle scorse amministrative l'astensione è stata altissima ed è anche colpa di come siamo stati partito a Roma se questo è accaduto e solo Marino nel suo essere 'fuori dal partito' in una certa maniera, poteva farci vincere".

OPPOSIZIONE - Le sue parole sono state raccolte dall'opposizione di centrodestra alla Regione Lazio: "Giorno dopo giorno abbiamo conferma di come il Pd sia spaccato al suo interno e non abbia il minimo programma. Le varie correnti pensano a discutere per la distribuzione di poltrone come nel caso Acea, mentre la città è ferma”dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Antonello Aurigemma. “Le dichiarazioni odierne di Cristiana Alicata, membro della direzione nazionale 'voterò Pd ma non voterò nessun esponente del Pd Roma', non fanno altro che aumentare le spaccature e le frizioni interne". Stessa lettura anche da parte di Luca Gramazio, capogruppo Fi alla Regione Lazio: “Le parole del membro della direzione nazionale Alicata evidenziano le spaccature interne al partito, soprattutto nella Capitale. Tutto ciò è chiaro e inequivocabile”.

CORATTI - Intanto il presidente dell'Assemblea capitolina Mirko Coratti parla all'agenzia Dire dell'eventuale influsso che le elezioni europee potrebbero avere sul Campidoglio: "Non credo che il risultato del Partito democratico alle elezioni europee possa influire in qualche modo sulla composizione della Giunta capitolina, in particolare per la questione rimpasto. Non penso si definiranno nuovi rapporti di forza, e comunque Roma è una cosa diversa e va distinta dalle politiche di consenso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, Alicata contro il Pd romano: "Votate il Pd ma non quello della capitale"

RomaToday è in caricamento