menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Rosati. Foto dalla pagina facebook di Arsial

Antonio Rosati. Foto dalla pagina facebook di Arsial

Eur Spa, cambio al vertice: è Antonio Rosati il nuovo Amministratore delegato

L'attuale presidente dell'Ente regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura è nuovo AD di Eur Spa. Rosati, già assessore alla provincia, è anche un uomo di fiducia di Nicola Zingaretti.

Arriva dall’ARSIAL il nuovo amministratotre delegato di Eur Spa. L’ente che, per conto del governo e del Comune,  si prende cura del patrimonio immobiliare del “Pentagono”, è stato affidato alle cure di Antonio Rosati.

Il peso del MEF

Eur Spa è un’azienda partecipata al 90% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e solo per il 10% da Roma Capitale. Viene automatico pensare che, in una società di cui è azionista di maggioranza,  il MEF possa far valere il proprio peso nella nomina dell'amministratore delegato. Difficile quindi che la scelta di Rosati, quindi, non sia avvenuta prima d'aver ricevuto un via libera da via Venti Settembre. Cosa peraltro non improbabile visto che, il nuovo AD, è della stessa “area politica” del Ministro Gualtieri.

Il curriculum di Rosati

Già capogruppo del PDS Capitolino, ai tempi del Sindaco Rutelli, prima di diventare presidente dell’Arsial, Rosati è stato assessore al Bilancio in Provincia prima con Gasbarra poi con Zingaretti. Di quest’ultimo può considerarsi un fedelissimo. Nel 2007 è stato eletto nell'Assemblea Regionale del PD nelle liste a sostegno dell'attuale governatore. E, per sua stessa ammissione, Rosati nel 2008 ha “redatto, insieme ad altri amici, il programma elettorale di Nicola Zingaretti”. 

Il peso del Campidoglio

La scelta del nuovo A.D. di Eur Spa, quindi, non dev’essere dispiaciuta all’attuale governatore del Lazio (e segretario del PD). Ma non è detto che abbia riscontrato pari apprezzamento tra i pentastellati. L'altro azionista di Eur Spa è infatti il Campidoglio. E nella squadra di governo della Sindaca c’è stato chi, sul tema, si è lasciato andare a dichiarazioni sibilline. “Per nomina  Ente EUR occorrono nomi nuovi che segnino netta discontinuità con governance e gestioni del passato” ha twittato, ad esempio, Antonio De Santis, l’assessore al Personale di Roma Capitale . Una considerazione che, fatta il 20 luglio a poche ore dall’annuncio del nuovo A.D., non suona esattamente come un endorsment. Ma nella partita, il peso del Campidoglio, è residuale. In Eur Spa vale il 10%.

Le prime dichiarazioni

“Desidero ringraziare il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, la sindaca di Roma Virginia Raggi e il Consiglio di Amministrazione tutto per la fiducia accordatami come Amministratore Delegato di Eur spa. Questa società è un polo strategico per la Capitale e anche per il Paese. Il Covid ha avuto un impatto serissimo sul core business dell'azienda per cui sarà necessario mettere in campo da subito un efficace piano di rilancio economico, infrastrutturale e culturale. È una sfida complessa ma alla portata dell’azienda- ha dichiarato il nuovo A.D. di Eur Spa - La mia esperienza  mi ha insegnato che da soli non si possono raggiungere risultati importanti e sarà mia premura costruire una squadra di lavoro certo che, nel mondo della complessità, non esistono cavalieri solitari”.

L'addio all'Arsial

Antonio Rosati è stato l'ultimo presidente dell'Arsial. Ha dichiarato che a breve rassegnerà le proprie dimissioni dall'Ente Regionale che si occupa di sviluppare ed innovare l'agricoltura nel Lazio. Un incarico ricoperto per sette anni e che, nelle ultime settimane, è spesso finito sotto i riflettori dei media. Per le apprezzate iniziative messe in campo. Dalla creazione dell'Accademia del Cibo che in autunno aprirà nel palazzo WeGil, al supporto verso realtà come la Locanda dei Girasoli o il Calciosociale di Corviale. "A questi due progetti devolverò la mia indennità in questo periodo di passaggio fino alle mie dimissioni dall’Agenzia"  ha annunciato Rosati che ha poi "ringraziato "con affetto  presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per la fiducia dimostrata" ed anche "il gruppo di lavoro e la dirigenza Arsial"  perchè "senza la loro preziosa collaborazione non avremmo raggiunto questi risultati". Da oggi Antonio Rosati dovrà affrontare nuove sfide. Contribuendo al rilancio di Eur Spa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento