menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicola Zingaretti (Immagine d'archivio)

Nicola Zingaretti (Immagine d'archivio)

Elezioni comunali 2021, Zingaretti sollecita i "big": "Figure autorevoli si facciano avanti, altrimenti primarie"

Il segretario del Pd sulla questione candidature: "Non si dica che è colpa nostra che non abbiamo candidati. Nessun nome neanche da destra e M5s, tranne Raggi che si è autocandidata"

Su Roma "nelle prossime ore solleciterò la classe dirigente a farsi avanti. Abbiamo autorevolissime figure. Confido che tanti di questi siano interessati, poi c'è la responsabilità individuale". Così Nicola Zingaretti intervenendo al Festival delle città che si chiude oggi a Roma interviene sulla questione candidature per le elezioni comunali del 2021. Il centrosinistra non ha ancora un candidato e lo stallo nella scelta del nome, che sia deciso a tavolino o selezionato tramite le primarie, è stato oggetto di critiche e polemiche nelle ultime settimane. 

"Poter avere l'onore di correre per diventare sindaco della capitale d'Italia è un grosso onore - prosegue il segretario del Partito democratico - parliamo di Roma, non di temi banali. La città è davanti a una stagione che può guidare la rinascita italiana: Giubileo 2025, sono d'accordo nel candidare la città all'Expo 2030 e nel 2033 avremo il bimillenario della morte di Gesù, un evento planetario". 

Un sollecito quello del presidente della Regione Lazio che sembra rivolgersi ai "big", a quelli corteggiati dai vertici del partito che almeno ufficialmente sembrano aver rispedito al mittente la proposta della corsa al Campidoglio. Vedi David Sassoli, ex volto storico del Tg1 oggi presidente del Parlamento europeo, che proprio pochi giorni fa ha declinato (per l'ennesima volta) l'invito: "Resterò in Europa fino all'ultimo giorno di mandato"

Se poi nessuno dovesse farsi avanti, si passerà dalle elezioni primarie per selezionare il candidato, come del resto prevede lo stesso statuto del partito. Qui ha già dato la sua disponibilità alla corsa la senatrice Monica Cirinnà, nota per la legge sulle unioni civili che porta il suo nome, ex consigliera comunale di Roma. "Se non ci dovessero essere le condizioni, tra dicembre e gennaio ci saranno le primarie e decideranno i cittadini romani, ma non si dica che è colpa del Pd che non ha candidati" aggiunge Zingaretti. "Al momento - conclude - non mi sovvengono nomi presentati da M5s o dalla destra per le elezioni del 2021, tolto Virginia Raggi, sindaca uscente che per si è autocandidata". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento