Martedì, 26 Ottobre 2021

Carlo Calenda riempie piazza del Popolo: cinquemila persone per la chiusura della campagna elettorale

Tanta gente sia dentro il recinto che fuori. Sul palco: “Michetti, Roma è più seria di te, non governerai”, mentre sulla Raggi: “Per tre anni ha detto solo ‘dove mi trovo?’

Si chiude con un bagno di folla in Piazza del Popolo la campagna elettorale di Carlo Calenda. “Scegli un sindaco, non un partito” si legge nel maxi schermo. E questo è ciò che più volte viene ribadito dai vari candidati di municipio, che prima dell’arrivo davanti al pubblico del candidato sindaco di Azione hanno raccontato le motivazioni della loro scelta.

“Sono felice di dare prova di una piazza di persone serie che hanno lavorato per un anno - afferma Calenda -. Finiamo oggi e poi andiamo a vincere. Al ballottaggio andremo io e Gualtieri. Michetti ha copiato il programma all’ultimo minuto, non credo ci arriverà”.
Calenda, poi, spende due parole anche sulle figure di Marino e di Bertolaso: “Marino sui musei ha fatto un buon lavoro, quindi quando diventerò sindaco gli chiederò di darmi una mano sulla questione, mentre Bertolaso non è interessato a ricoprire cariche politiche. La questione del vicesindaco è destituita di fondamento”.

Dopodiché, sul palco,  frecciate indirizzate soprattutto a Enrico Michetti e Virginia Raggi. Sul candidato sindaco di centro destra, Calenda è sicuro e si rivolge a lui direttamente: “Non ci arriverai a governare - dice -, perché Roma è molto più seria di te”. Sulla Raggi, invece: “Quando diventerò sindaco non me ne starò per tre anni a dire “dove mi trovo” come ha fatto l’ultima sindaca…”.

Video popolari

Carlo Calenda riempie piazza del Popolo: cinquemila persone per la chiusura della campagna elettorale

RomaToday è in caricamento