rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Roma, la sinistra risponde a Giovanni Caudo: “Lista unitaria più vicina”

Sinistra Italiana e Stefano Fassina apprezzano le parole del presidente del III Municipio: “Serve uno sforzo unitario”.

Aveva detto Giovanni Caudo nella sua assemblea con i propri militanti: “Non abbiamo la forza per costruire una lista Caudo”. E ancora: “Il centrosinistra per com’è non è soddisfacente e va ristrutturato. Non serve un altro partitino”. Parole di analisi di realtà che sono state molto apprezzate nelle forze di sinistra sinistra che da settimane porta avanti un traballante percorso unitario, che dopo le parole del presidente del III Municipio potrebbe osservare un’inaspettata accelerazione.

“Condivido le valutazioni di Giovanni Caudo riportate da alcuni siti giornalistici: “il centrosinistra per com’è non è soddisfacente e va ristrutturato. Non serve un altro partitino.” Apprezzo l’onestà intellettuale delle sue parole: “noi non abbiamo le forze per la Lista Caudo.”. Vale anche per Sinistra per Roma. E, aggiungo, non serve neanche l’ennesima riedizione di una listarella identitaria di sinistra”, scrive su Facebook Stefano Fassina: “Dobbiamo fare uno sforzo unitario intorno ad alcune discriminanti programmatiche in netta discontinuità con gli atti dei nostri precedenti governi della città. Dobbiamo ancorare le discontinuità di programma ad una classe dirigente rinnovata, qualificata dalla militanza sociale, culturale e politica nei territori. Giovanni Caudo, dopo Roberto Gualtieri, ha raccolto maggiori consensi il 20 Giugno scorso. Il realismo della sua analisi è una base per arrivare, in tempi rapidi, ad una proposta condivisa e convincente per la vasta area sociale e elettorale di centrosinistra e ex-M5S indisponibile a riconoscersi nel Pd”.

Incalza Sinistra Italiana di Roma, in una nota diffusa sulla base delle parole dell’ex assessore della giunta di Ignazio Marino: “Sinistra Italiana di Roma insieme con altri soggetti politici promosse il 9 giugno un incontro pubblico, raccogliendo un appello di diverse personalità, con l'obiettivo di dar vita ad una lista unitaria alle prossime elezioni comunali superando la frammentazione a sinistra. Oggi le dichiarazioni di Caudo, come riportano alcuni siti giornalistici, rendono più vicino quell'obiettivo”, firma Adriano Labbucci: “Serve a Roma una lista che su un piano di pari dignità sappia far incontrare politica, società, civismo, competenze e pratiche di cui la città è ricca. Una lista che sui temi del lavoro, dell'ecologia, dei beni comuni, della lotta alle diseguaglianze e alle discriminazioni sappia portare un valore aggiunto alla coalizione progressista. Con le prossime elezioni da Roma deve arrivare un messaggio nazionale; che si può tenere insieme unità e radicalità; le tante diverse forme dell'agire politico, sociale, civico; che la stagione della frammentazione è alle nostre spalle, Non c'è tempo da perdere. Il tempo è ora”. 

A mancare sono, per ora, le parole di Liberare Roma; coltivando un rapporto diretto con il candidato PD Roberto Gualtieri, il gruppo che ha sostenuto Imma Battaglia sembra avviato verso la costruzione di una sua identità separata dal progetto della lista unitaria di sinistra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, la sinistra risponde a Giovanni Caudo: “Lista unitaria più vicina”

RomaToday è in caricamento