Elezioni Comunali Roma 2021

Sinistra Civica Ecologista, ecco i primi nomi per il Campidoglio

Alessandro Luparelli per Liberare Roma, Giuseppe Libutti per il gruppo di Stefano Fassina. E spunta l'ex assessore della giunta Vendola

La novità, anticipata a Roma Today da fonti di assoluto rango, si chiama Paola Balducci: romana, dal 2014 membro in quota laica del Consiglio Superiore della Magistratura e successivamente docente alla LUISS, deputata nel 2006 per i Verdi e per oltre un anno assessore all'Università, Istruzione e Ricerca Scientifica della Regione Puglia durante l'esperienza amministrativa di Nichi Vendola. E' il nome forte da mettere in lista per garantire quella identità ecosocialista a Sinistra Civica Ecologista, la lista della sinistra unitaria in campo a sostegno di Roberto Gualtieri. 

Secondo quanto appreso da Roma Today, la candidatura di Balducci è cosa fatta. Come sarebbe cosa fatta la corsa di Alessandro Luparelli in comune: all'attivista del CSOA Spartaco e di Cinecittà Bene Comune è stato chiesto di guidare la delegazione di Liberare Roma per il Campidoglio. Le perplessità di Luparelli esistono, come l'urgenza da lui percepita di non perdere per strada il capitale politico accumulato alle primarie e il rapporto di forza da far valere, lealmente ma decisamente, nei confronti di Francesco Laddaga, candidato presidente in VII Municipio. Per contro, il risultato di Luparelli è troppo lusinghiero per essere trascurato: la sua forza può coagulare tutti i voti dei vari spazi occupati e centri sociali che fanno riferimento al movimento guidato da Amedeo Ciaccheri, garantendogli un risultato esemplare che nella conta interna potrebbe fare rumore. Si vedrà. 

Certa è invece la candidatura di Giuseppe Libutti, avvocato: rappresenterà la componente di Sinistra x Roma. Notizia nella notizia: Stefano Fassina non si ricandiderà in Campidoglio. E' prevalsa alla fine la sua linea, quella di volere un ricambio globale della classe dirigente della sinistra romana; ma non è stato ininfluente il vociare dei maggiorenti della sinistra unita che hanno riferito a Roma Today in tempi non sospetti: "Se Fassina si candida alzeremo un putiferio". Come a dire che se una personalità di rango nazionale fosse stata della partita, non sarebbe potuta essere la sola. Libutti, spiega una nota diffusa da Sinistra x Roma, è rappresentativo al massimo grado di una delle battaglie storiche di Stefano Fassina: "E' noto per il suo impegno a difesa di diverse realtà sociali che hanno subito conseguenze dalla delibera 140/2015 sulla gestione del patrimonio capitolino". 

Libutti ha annunciato su Facebook la sua candidatura: "Ho accettato di candidarmi alle prossime elezioni comunali di Roma con la lista Sinistra civica ecologista per dare luce e coinvolgere nel disegno e nell'attuazione delle politiche pubbliche le mille esperienze della citta' spesso finite sotto il cono d'ombra della politica istituzionale, e non sempre valorizzate dalle istituzioni stesse, anzi in molti casi contrastate. Si tratta di associazioni di solidarietà, di attivitaà sportiva popolare, di promozione di cultura, di scuola popolare, di salvaguardia dell'ambiente, degli animali e del paesaggio: esperienze vivaci, appassionate e soprattutto fondamentali per la nostra città anche perchè sostitutive, innanzitutto nei territori più in difficoltà, di quel welfare delle amministrazioni pubbliche rattrappito dalle politiche ultraliberiste di questo inizio millennio. In molti casi, purtroppo, queste realtà sociali sono perseguitate a causa di una mala politica che pone al centro le rendite immobiliari e comunque economiche, e in secondo piano le esigenze delle cittadine e dei cittadini di Roma. E' necessario - prosegue - riportare al centro le persone e non le rendite cosi' come poi è scritto nella nostra Costituzione, per la quale nessuno deve restare indietro". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sinistra Civica Ecologista, ecco i primi nomi per il Campidoglio

RomaToday è in caricamento