menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio Sgarbi (fonte Ansa)

Vittorio Sgarbi (fonte Ansa)

Comunali 2021, Sgarbi attacca Raggi: "Faceva la cameriera in uno studio di avvocati". Lei: "Si vergogni"

Il critico d'arte ha presentato in conferenza stampa la squadra di candidati presidente di municipio alle prossime elezioni comunali 

"Secondo me la Raggi prima di fare il sindaco faceva la cameriera in uno studio di avvocati". Così Vittorio Sgarbi, candidato sindaco alle prossime comunali, durante la presentazione dei 15 candidati presidenti di municipio con la lista Rinascimento. Parole che hanno scatenato un putiferio. Immediata la replica su Twitter della sindaca: "Vittorio Sgarbi, io nella mia vita ho lavorato. E tra le tante cose ho fatto anche la cameriera. Che è un lavoro più che dignitoso. Dovresti avere rispetto per chi si guadagna da vivere ogni giorno con fatica e onestà, soprattutto in questo momento. Vergogna". 

"Vittorio Sgarbi siamo tutti camerieri" ha poi commentato anche l'assessore ai Trasporti, fedelissimo di Raggi, Pietro Calabrese. "C'è chi serve i cittadini, come abbiamo dimostrato noi in questi anni. E chi, come te, da oltre un ventennio al soldo di altri interessi, non serve a nulla. #siamotutticamerieri".

Gli attacchi a Raggi sono arrivati durante la presentazione dei 15 candidati alla presidenza dei Municipi di Roma per la lista Rinascimento in vista delle prossime elezioni comunali di primavera. La presentazione degli uomini del primo candidato sindaco per la Capitale per l'area di centrodestra è avvenuta all'interno di un ristorante del centro, tra frasi ad effetto e insulti vari in pieno stile Sgarbi. Il critico d'arte, rigorosamente senza mascherina come del resto diversi altri presenti, ne ha avute per tutti, da Conte ai forzisti della Valle d'Aosta che hanno impedito la vittoria di Rinascimento al secondo turno delle recenti elezioni. 

"Rinascimento esiste e può essere la rinascita di Roma" ha detto prima di lasciarsi andare ad alcune previsioni: "Sono il quarto politico più seguito sui social dopo Salvini, Conte - non per meriti suoi - e Di Maio. Per me è un insulto. Dopo di me ci sono Grillo al quinto posto e poi gli altri, a partire da Berlusconi. Questo già basta per affermare che con la lista Rinascimento a Roma abbiamo già un'ottima quotazione e che la possibilità di contagio esiste". 

(fonte Agenzia Dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento