rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Roberto Gualtieri incontra i tassisti, ecco il programma

La policy del candidato del centrosinistra in un incontro con i sindacati; la tratta Roma - Fiumicino al centro delle attenzioni

Roberto Gualtieri, candidato del centrosinistra per la carica di sindaco di Roma, ha incontrato i sindacati dei tassisti per parlare della politica del candidato sindaco del centrosinistra per le autobianche. L'incontro, si legge in una nota diffusa dal comitato per Gualtieri sindaco, si è tenuta presso la sede della lista civica per Gualtieri coordinata da Alessandro Onorato.

Al centro degli impegni presi dall'ex titolare del MEF, la tratta Roma-Fiumicino: "Ripristino della legalità nell'aeroporto con il ritorno dei reparti interforze del Comune di Roma e di quello di Fiumicino. Passaggio dei taxi ecologici ai Fori con velocità massima 30 chilometri orari. Controllo serrato sul rispetto delle regole da parte di monopattini e bici elettriche. Incentivi per il rinnovo del parco macchine ecologiche, corsie preferenziali con telecamere", sono i punti di policy che Gualtieri ha discusso con le forze sindacali della Ugl, Cisal, Cisl, Uil, Uti e Ati Taxi. 

Sinergia tra Campidoglio, ministero dell'Interno e Prefettura è il punto dirimente della proposta di Gualtieri per le auto del servizio pubblico di trasporto: "Stessa linea fra il candidato sindaco e i sindacati dei tassisti anche su potenziamento del Gruppo di pronto interventi dei vigili, incremento delle azioni di verifica e controllo delle autorizzazioni degli Ncc, ampliamento della nuova segnaletica delle soste dei taxi". Importante anche la dinamica della concertazione con la  "partecipazione di rappresentanti della categoria al tavolo organizzativo dei grandi eventi" e l'ìsitituzione di un "tavolo permanente tra categoria e assessorato per l’individuazione di turni che tengano conto della domanda". Sarà necessario inoltre che l'ente Aeroporti di Roma ripristini le corsie brevi per il posteggio taxi anche per i taxi che arrivano da Roma Capitale.  

La piattaforma per i trasporti di Roberto Gualtieri, illustrata ai rappresentanti del servizio auto bianche, comprende i punti del "taxi collettivo a chiamata sostitutivo del trasporto pubblico nelle aree a bassa domanda", ancora l'"attivazione di nuovi servizi nelle periferie a supporto delle famiglie per gli spostamenti dei figli e degli anziani verso centri medici ricreativi e sportivi".

Non manca l'idea di una "modifica della turnazione taxi con liberalizzazione del 50 per cento e programmazione per restante 50 per cento". Sul versante amministrativo, Gualtieri ha proposto "l'azzeramento del pagamento dei diritti di istruttoria per qualunque pratica, il riconoscimento delle agevolazioni sulle tasse comunali per coloro che non hanno auto nel nucleo familiare (o una se sono 3/4), a patto che risiedano a Roma e dimostrino di spostarsi spesso in taxi o Ncc".

La categoria dei tassisti è stata fra quelle che più hanno sostenuto il Movimento Cinque Stelle e Virginia Raggi al momento della sua campagna elettorale; ma la luna di miele si è interrotta presto, tanto che in epoca Coronavirus con l'apertura indiscriminata delle ZTL la Raggi era stata definita dalla categoria "incoerente e smemorata". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Gualtieri incontra i tassisti, ecco il programma

RomaToday è in caricamento