menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Virginia Raggi (Immagine d'archivio)

Virginia Raggi (Immagine d'archivio)

Comunali 2021, Raggi: "La base M5s voti la mia candidatura. Basta ambiguità"

La sindaca cerca conferme tra gli attivisti grillini e, dopo mesi di polemiche interne per il mancato confronto sulla sua candidatura, invita al voto on line

"È il momento che la base M5S si esprima sulla mia candidatura a Roma. Credo che, a poco più di tre mesi dal voto, sia un atto dovuto soprattutto nei confronti dei cittadini". Così la sindaca Virginia Raggi sulla sua pagina Facebook dà il via libera a un voto che confermi una volta per tutte la sua candidatura bis al Campidoglio. 

Annunciata lo scorso agosto e oggetto di proteste interne che hanno finito per lacerare profondamente lo stesso Movimento romano proprio per il mancato confronto con la base, oggi, "finalmente" diranno in molti, è la stessa prima cittadina a invitare al voto on line sulla piattaforma Rousseau.  

"Si dia voce alla base" scrive ancora la grillina. "Intendiamoci: no a formule arzigogolate ma un voto netto sulla mia candidatura a Roma. Gli strumenti ci sono. La scelta alle persone". Un invito che arriva non senza polemiche. 

L'ala dei "dissidenti" vuole l'alleanza del Conte II

"Siamo tutti ormai stanchi dei giochetti da vecchia politica - scrive sempre sui social - lo scorso anno, mi sono candidata in piena trasparenza. Vorrei la stessa chiarezza da parte di tutti e non leggere retroscena o assistere, come avviene ormai da anni, a trame di potere volte a isolare chi è scomodo... Il mio pensiero va anche a Giuseppe Conte che stimo. Lo ripeto: basta ambiguità. Se qualcuno ha altri piani sulla città, lo dica apertamente". 

Qui il riferimento va ad alcuni retroscena usciti sui giornali in merito a presunte telefonate che l'ex premier avrebbe fatto a Raggi per convincerla a fare marcia indietro, dando spazio all'ex ministro Roberto Gualtieri come possibile candidato (ancora comunque non confermato neanche per il solo centrosinistra) di una nuova alleanza M5s-Pd da ripetersi in Campidoglio.  

L'OPINIONE - Virginia Raggi chiede chiarezza e ha ragione

E subito arrivano le prime reazioni alle dichiarazioni della sindaca. "Opportuna, tempestiva, altruista...", sono le parole ovviamente ironiche rilasciate all'Adnkronos da Roberta Lombardi, capogruppo M5S in Regione Lazio e membro del Comitato di garanzia 5 Stelle. È noto che tra le due, Raggi e Lombardi, non corra buon sangue. 

Tanti invece i commenti in difesa della prima cittadina che arrivano dai suoi consiglieri più stretti. "Virginia Raggi è il sindaco di Roma e serve trasparenza e chiarezza da parte del Movimento 5 Stelle sulla sua candidatura" commenta il consigliere, suo fedelissimo, Paolo Ferrara. "La risposta è importante per lei e per tutti quelli che in questi ultimi dieci anni hanno raggiunto risultati, lottato per i nostri principi e aiutato a far crescere questo meraviglioso progetto. La risposta – in qualsiasi forma - è una questione di rispetto verso gli attivisti e tutti i portavoce romani, ma soprattutto è un atto dovuto nei confronti dei tanti cittadini che continuano a credere nel nostro futuro e in quello della nostra città".

"Virginia Raggi è stata chiara e onesta in tutto il suo percorso e nella scelta di ricandidarsi a sindaco di Roma" commenta la consigliera Eleonora Guadagno. "Ricordo che a pochi mesi dalle elezioni amministrative altri partiti non hanno ancora tirato fuori dal cilindro un candidato ufficiale. Il rispetto per la città e per chi la abita, persone non solo elettori, richiederebbe a tutti la stessa chiarezza e trasparenza che ha avuto la Sindaca, senza retropensieri, sottotracce e allusioni, senza perdersi in giravolte e giochi di potere. Abbiamo una Sindaca che ha lottato per ripristinare la legalità, che ha preso una città dilaniata dal punto di vista amministrativo e contabile, e che ha rimesso a posto i conti e ora sta finalmente disegnando un futuro nuovo per Roma. È lapalissiano dirlo, ma forse a questo punto occorre gridarlo: è insensato e contro gli interessi dei romani fermarsi adesso".

"Basta con le voci di corridoio e le informazioni ufficiose sulla candidatura di Virginia Raggi. Basta con le ambiguità, il sentito dire e le ipotesi più fantasiose che si rincorrono giorno dopo giorno" dichiara il consigliere Daniele Diaco. "Lo ribadiamo con forza e convinzione: quella di Virginia Raggi, per noi, è l’unica candidatura plausibile per garantire un futuro roseo e migliore alla città di Roma. Lo testimonia l’enorme lavoro svolto per la città negli ultimi 10 anni, prima nelle vesti di consigliera e poi in quelle di prima cittadina. La nostra sindaca merita chiarezza e trasparenza da parte del Movimento 5 Stelle e se qualcuno ha dei piani differenti sulla città è bene che esca allo scoperto e lo dica apertamente. Basta con i giochi di palazzo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento