Elezioni Comunali Roma 2021

Verde e ambiente: il programma di Virginia Raggi

Dal verde al benessere degli animali passando per la tutela del paesaggio. La reintroduzione del custode nei parchi, la lotta al degrado e ai cambiamenti climatici

Dal rafforzamento della struttura pubblica a una nuova azione politica sul verde che pianifichi anche la manutenzione emergenziale, la reintroduzione della figura del custode all'interno dei parchi. Non solo, nel programma elettorale di Virginia Raggi torna il cittadino protagonista del cambiamento all’interno della sezione dedicata a Verde, Paesaggio e Animali. Lungo queste assi, la sindaca uscente e candidata alle prossime elezioni con il Movimento Cinque Stelle, elabora la ricetta per curare l’ambiente nei prossimi cinque anni, dopo aver snocciolato – nella prima parte del capitolo del programma gli interventi realizzati nei cinque anni appena trascorsi. “Il verde di Roma come eccellenza, fonte di bellezza, salute, cultura e sviluppo sostenibile” si legge nel programma di Raggi Sindaco. Inoltre: “Le politiche per il benessere degli animali saranno centrali nel prossimo mandato amministrativo, in piena continuità con quanto già fatto”.

Verde pubblico, il programma 

Le parole d’ordine alla base della sezione dedicata al verde che contiene gli obiettivi da raggiungere entro il prossimo quinquennio sono: responsabilizzazione, razionalizzazione, trasparenza, tracciabilità. Gli obiettivi sono: rafforzamento della struttura pubblica, linee di azione politica sul verde, lotta ai cambiamenti climatici, il verde come eccellenza di Roma,

 1) Rafforzamento della struttura pubblica
- informatizzazione della gestione amministrativa
- conservazione digitale informatizzata degli atti consultabili con ricerca per parola testuale
- Revisione della Microstruttura
- Revisione dell’assetto delle competenze attualmente frammentate e non sempre individuabili
- Nuove energie per una struttura solida e d’eccellenza a livello europeo
-  Potenziamento quantitativo e qualitativo delle risorse umane per dotare Roma Capitale di una struttura adeguata per lo sviluppo delle politiche anche nazionali ed europee in tema di transizione ecologica che abbia il perfetto controllo del territorio
- Incremento dei mezzi strumentali e sostituzione di quelli obsoleti
-  Ricostituzione della Scuola di formazione per i Giardinieri

2) Linee di azione politica sul verde
- Attuazione del Regolamento del Verde 
- pianificazione mensile, annuale e pluriennale delle attività di cura e rigenerazione del verde 
- pianificazione delle attività connesse agli appalti a garanzia della continuità
- Adozione di sistemi di sensoristica avanzati 
- Accelerazione delle attività volte alla presa in consegna e conseguente inserimento nella programmazione manutentiva di nuove aree destinate a verde pubblico
- Maggiore vigilanza sulla corretta fruizione delle aree verdi, parchi e Giardini attraverso l’azione della Polizia locale, sistemi di videosorveglianza, protocolli di intesa con le Guardie ambientali e zoofile, reintroduzione della figura del custode dei parchi e giardini storici
- Eliminazione del conferimento di rifiuti all’interno delle aree verdi per ridurre l’indifferenziato
- Riqualificazione anche in termini di efficientamento energetico e gestione del patrimonio immobiliare insistente sulle aree verdi attraverso bandi pubblici e contestuale affidamento della cura dell’area in cui è inserito il bene all’affidatario.
- Interventi fitosanitari massivi per il contrasto della Cocciniglia del Pino
- Creazione sul sito istituzionale di apposita sezione multifunzionale: informativa, culturale e conoscitiva e di promozione della partecipazione 
- Razionalizzazione dei sistemi di segnalazione provenienti dalla cittadinanza con relativa presa in carico da parte dell’Amministrazione assicurando tempi certi di risposta e soluzione

3) Il verde di Roma come eccellenza, fonte di bellezza, salute, cultura e sviluppo sostenibile
- diffusione della cultura del Verde 
- pubblicazione in apposita sezione del sito di contenuti che illustrino l’immenso patrimonio verde della città anche in collaborazione con Università e Enti di ricerca
- Incremento degli investimenti su attrezzature sportive, aree ludiche, aree pic-nic, creazione di spazi da dedicare ad eventi culturali e ad attività sportive all’aperto
- Incremento dell’efficienza energetica degli edifici e incentivi per lo sviluppo del verde architettonico su edifici pubblici e privati 
- Creazione e pubblicazione di una banca dati dei terreni pubblici a vocazione agricola e favorire l’imprenditoria giovanile e la creazione di orti urbani
- Creazione di collegamenti strutturali tra aree e percorsi verdi, incentivare start up innovative, favorire il turismo diffuso, “lento” responsabile e non predatorio, la creazione di percorsi green la promozione delle mappe tematiche connesse tra loro, dei percorsi sentieristici e ciclopedonali di accesso alla città e dedicati alla mobilità dolce.
- Conclusione del percorso di approvazione da parte dell’Assemblea Capitolina del nuovo regolamento sugli orti urbani e realizzazione del progetto partecipato già inserito nel Bilancio partecipato 2019 ed avviato.
- Prosecuzione della politica di rilancio delle Aziende Agricole di Roma Capitale,

4) Lotta e adattamento ai cambiamenti climatici:
- La foresta in città come strumento di lotta all’inquinamento e al surriscaldamento
- La restituzione alla città di suoli permeabili sarà un’assoluta priorità con lo sviluppo del Progetto Soil4life cui Roma ha già aderito 
- Fondamentali saranno le sinergie tra Roma Capitale, Università, Enti di ricerca, ordini professionali e imprenditori del settore per monitorare gli effetti dei cambiamenti climatici sulle specie vegetali e proporre le soluzioni migliori 

5) Cimiteri:prosecuzione del lavoro di razionalizzazione delle procedure gestionali con il rinnovo del contratto di servizio nei cimiteri

Politiche per il benessere degli animali, il programma

“Le politiche per il benessere degli animali saranno centrali nel prossimo mandato amministrativo, in piena continuità con quanto già fatto, saranno fortemente sostenute anche dal punto di vista economico, oggi possibile grazie al grande lavoro di risanamento dei bilanci di Roma Capitale – si legge nel programma di Raggi - Grazie alla continuità di questo impegno del M5s sarà possibile radicare capillarmente nella comunità romana una cultura di pieno rispetto della vita animale. Le parole d’ordine del prossimo mandato amministrativo saranno rispetto, cura e protezione della vita animale”:

-adozione dei cani e gatti anziani
-apertura dello sportello centrale contro il maltrattamento animale che si avvarrà anche della collaborazione delle associazioni di categoria e delle guardie particolari giurate zoofile ordinate dalla prefettura
-approvazione del nuovo regolamento del benessere animale
-approvazione del regolamento dei circhi
- ristrutturazione del canile di Ponte Marconi
-lotta al randagismo con l’istituzione di una apposita task force che metta in relazione la polizia locale di Roma Capitale con le Asl veterinarie competenti e le realtà di volontariato 
-nuovi investimenti per ristrutturazione e/o creazione di nuove aree cani attrezzate e
-lotta all’abbandono
- pieno riconoscimento del diritto ad avere un animale anche da parte delle persone a basso reddito attraverso la previsione di specifiche misure di sostegno
- censire e porre in sicurezza le colonie tramite apposite segnalazioni e dissuasori di velocità.
- incentivare e supportare la sterilizzazione dei gatti liberi sul territorio.
- bioparco come porto sicuro per gli animali sottratti dalle forze dell’ordine a realtà circensi inidonee e alla detenzione illegale come avviene già oggi 
-adeguamento degli spazi soprattutto per elefanti e grandi felini 
- la struttura come elemento di opportunità
- Inserimento nelle scuole primarie di corsi di corretta relazione con gli animali 
- programmi di Pet Therapy rivolti ai bambini fragili e con patologie, anziani fragili e con patologie e detenuti
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verde e ambiente: il programma di Virginia Raggi

RomaToday è in caricamento