menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Comunali 2021, dal rilancio delle periferie al parco nazionale sul Tevere: Forza Italia lancia il programma per Roma

La presentazione in Senato dal commissario cittadino di Forza Italia Maurizio Gasparri: "La priorità va ai poteri per  Roma capitale, senza una modifica della Costituzione una grande capitale non può essere amministrata"

Un libro di oltre 700 pagine e una serie di pillole programmatiche riassuntive: dai maggior poteri al Comune di Roma alle periferie, passando per verde urbano, rifiuti, mobilità, il Tevere (con l'istituzione di un parco nazionale che si svilupperebbe su 80 mila ettari di territorio), la disabilità e la casa. Sono "Le proposte di Forza Italia per Roma capitale" in vista delle prossime elezioni, messe a punto dal coordinamento cittadino e presentate oggi in Senato dal commissario cittadino di FI Maurizio Gasparri, dal coordinatore consulenti e dipartimenti Pierluigi Borghini e da Pasquale Calzetta, coordinatore del 'Tavolo delle idee'. 

Più poteri per Roma Capitale 

"Roma appare sempre più non come una grande capitale internazionale del mondo sviluppato, ma una capitale mediorientale" si legge al primo punto del programma. Quindi? "Partiamo dai poteri di Roma capitale - spiega Gasparri - senza una modifica della Costituzione e senza mezzi una grande capitale non può essere amministrata. Ci confronteremo nella coalizione e offriamo un bagaglio di progetti a una città che deve rinascere". Questione, lo ricordiamo, che è stata già affrontata in Consiglio comunale alla presenza di deputati e senatori bipartisan e che vedrà a breve l'avvio di un iter legislativo che vada proprio in questa direzione. 

Dall'agricoltura romana allo stadio Flaminio

Il programma di Forza Italia prevede anche di "incentivare l'aspetto produttivo dell'agricoltura romana, proteggendo il suo settore principale, insieme alla zootecnia da latte, ovvero la cerealicoltura, che sta perdendo superficie" e "un piano strategico per la ristrutturazione e la realizzazione di impianti sportivi pubblici e l'erogazione di reali agevolazioni per la rigenerazione di quelli privati indispensabili per la fruizione dei romani". Tra cui "un piano di recupero per lo stadio Flaminio, vero squarcio degradato dall'incuria al centro della città". 

"Nessuna funivia, pensiamo al decoro urbano"

Il rilancio della produzione cinematografica con, tra le altre proposte, la "creazione del pacchetto 'scegli Roma': un programma di convenzioni con tutti i servizi necessari alle produzioni audiovisive e teatrali, dalle strutture alberghiere e di ristorazione alla logistica". Per Gasparri "la prima cosa che bisogna fare è ripristinare i turni di spazzamento nelle strade. Non proponiamo funivie che nessuno farà mai, ma una ripresa del controllo fisico della città, del decoro urbano, nel contesto di un ampio progetto di modernizzazione che abbiamo redatto con le categorie: 16 consulte, 9 dipartimenti, 500 ore di lavoro, 400 persone. Servono delle risorse e in occasione delle consultazioni Forza Italia ha chiesto a Draghi che nel Recovery plan ci siano dei mezzi per Roma capitale". 

Il programma in pillole

Il programma, lungo circa 700 pagine, è stato riassunto in una ventina di 'pillole' tematiche. Anzitutto, "assegnare maggiori risorse e più poteri a Roma Capitale e dare veri poteri ai municipi cittadini". Poi, l'impegno contro "una decrescita infelice e triste e un abbandono ambientale e sociale" da affrontare con "trasparenza"; "programmi annuali di manutenzione del verde con riorganizzazione e potenziamento del servizio giardini; intervento complessivo sul Tevere che versa in uno stato di degrado". 

E ancora: "progettazione e realizzazione di impianti necessari a rendere il ciclo dei rifiuti sostenibile dal punto di vista economico e ambientale"; "potenziamento del trasporto pubblico ampliando il sistema di metro e tram di superficie"; "un grande piano di edilizia residenziale pubblica e progetti di housing sociale"; "un sistema unitario e integrato di sicurezza"; "controllo della gestione di ospedali e pronto soccorso". 

Infine: "facilitare l'accesso degli anziani ai servizi informatici"; "promozione dello sviluppo evolutivo di bambini e adolescenti"; "rete di solidarietà per le situazioni personali e familiari di disagio, fragilità, abbandono, violenza e tutela della maternità"; "sblocco dei piani particolareggiati nelle periferie e gestione del patrimonio comunale"; "riconoscimento del valore del settore agro-alimentare"; "valorizzazione dei beni culturali, delle attività del mondo dello spettacolo e del turismo"; "ristrutturazione, recupero e realizzazione di impianti sportivi"; "tutela degli animali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento