Giovedì, 28 Ottobre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021 Centro Storico / piazza del campidoglio

Primarie a Roma, il centrosinistra sceglie il candidato sindaco. Come e dove si vota

L’appuntamento ai gazebo è fissato per domenica 20 giugno, si potranno scegliere i candidati sindaco e i candidati presidente dei singoli municipi

È fissato per domenica 20 giugno l’appuntamento con le primarie del centrosinistra. Militanti, iscritti e simpatizzanti potranno scegliere il candidato sindaco e i candidati presidente dei rispettivi municipi che sfideranno centrodestra e M5s alle elezioni comunali del prossimo autunno.

Sono sette gli aspiranti candidati sindaco, tra liste civiche e partitiche: Imma Battaglia, Giovanni Caudo, Paolo Ciani, Stefano Fassina, Cristina Grancio, Roberto Gualtieri, Tobia Zevi.

Come e quando si vota

Militanti, iscritti e simpatizzanti potranno esprimere la propria preferenza recandosi ai gazebo disseminati sui territori municipali: a votare sarà l’elettorato con un’età superiore ai 16 anni munito di carta di identità, tessera elettorale e un contributo di due euro. Possono votare anche i cittadini stranieri residenti. I seggi saranno aperti dalle ore 8.00 fino alle ore 21.00.

La lista dei gazebo: scopri dove votare

Per essere ammessi al voto in presenza gli elettori sono tenuti a e sibire al seggio un documento di identificazione (con fotografia). Sottoscrivere le “Linee guida del centrosinistra per Roma” e versare al seggio un contributo di almeno 2 euro per concorrere alle spese organizzative delle “Primarie 2021”. Rilasciare il consenso espresso al trattamento dei propri dati, alla luce dell’informativa rilasciata dal Comitato e ai sensi della normativa italiana ed europea in materia di protezione dei dati personali.

 la scheda per le primarie di Roma

Il voto on line

Coloro che hanno effettuato la registrazione con lo SPID entro giovedì 17 potranno votare on line: il giorno previsto per la votazione online, verrà inviata, a chi si sarà pre-registrato nei termini, una email con il link utilizzabile per esercitare il diritto di voto, accedendo si vedrà la lista dei candidati. Per selezionare un candidato bisogna cliccare su uno dei nomi presenti nella lista e premere il tasto “vota candidato”.

Se non si vuole esprimere nessuna preferenza, bisogna premere il pulsante “scheda bianca”. Dopo aver espresso la propria scelta per uno dei candidati o per la scheda bianca, viene mostrata una schermata che riepiloga la scelta effettuata. L’elettrice/elettore può premere il tasto “inserisci nell’urna” o, qualora non voglia confermare la propria scelta, può selezionare “cancella scheda” e tornare così alla pagina con la lista dei candidati.

Candidati sindaco del centrosinistra

Sono sette i candidati sindaco alle primarie del centrosinistra di domenica 20 giugno: Imma Battaglia, Giovanni Caudo, Paolo Ciani, Stefano Fassina, Cristina Grancio, Roberto Gualtieri, Tobia Zevi.

Imma Battaglia, in questa competizione elettorale, è il volto di ‘Liberare Roma’: 61 anni, è stata presidente del circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, promotrice del Roma World Pride del 2000 e del Gay Village nel 2009. Nel 2013 candidata alla Regione Lazio a sostegno di Nicola Zingaretti, eletta consigliera comunale a Roma Capitale nella consiliatura di Ignazio Marino. L’INTERVISTA

Giovanni Caudo, 57 anni, è urbanista e professore universitario. Già assessore alla rigenerazione urbana con Ignazio Marino, dal luglio del 2018 è presidente del III Municipio, dopo la caduta della giunta pentastellata L’INTERVISTAPaolo Ciani, 51 anni, corre alle primarie del centrosinistra per DEMOS – Democrazia Solidale. Laureato in Storia dell’Arte, è cresciuto nella comunità di Sant’Egidio. È consigliere regionale del Lazio e vicepresidente della Commissione Sanità. L’INTERVISTA

Stefano Fassina, 55 anni, è deputato di Liberi e Uguali. Laureato in Economia, ha militato nel Partito Comunista dal 1990 e nel PDS poi. Ha lavorato al Fondo Monetario Internazionale, è parlamentare dal 2013 e nel 2016 è stato candidato a sindaco di Roma, è consigliere comunale L’INTERVISTACristina Grancio, ha 50 anni, è la candidata del Partito Socialista alle primarie del centrosinistra. È architetta e funzionaria dell’Ater, eletta nel Movimento Cinque Stelle al Comune di Roma durante le ultime amministrative, è uscita dal partito penstastellato L’INTERVISTA.

Roberto Gualtieri, ha 54 anni, è stato ministro dell’Economia e delle Finanze dal settembre del 2019 al febbraio del 2021, ed è stato eletto deputato il primo marzo 2020. È il candidato Pd del centrosinistra L’INTERVISTATobia Zevi, 38 anni, indipendente, dal 2015 ha lavorato al Ministero degli Affari Esteri e collabora con l’Istituto di Studi di Politica Internazionale. Cresciuto nella comunità ebraica di Roma, ha un passato da militante nel Partito Democratico.L'INTERVISTA

I candidati alle primarie nei municipi

Il prossimo 20 giugno si dovranno eleggere i candidati presidente nei municipi. Nel I Municipio Lorenza Bonaccorsi corre per la candidatura alla presidenza in quota Pd, Pulika Calzini con Liberare Roma e Matteo Costantini per Demos. Non ci saranno primarie invece per il Municipio II, dove viene confermata la candidatura di Francesca Del Bello, minisindaca uscente. In corsa per la presidenza di piazza Sempione (III Municipio) ci sono Paolo Marchionne (che ha ricoperto il ruolo già negli anni 2013-2016), Francesco Pieroni, attuale assessore ai lavori pubblici e Marina D’Ortenzio con Liberare Roma e Angela Silvestrini per Demos.

Al Tiburtino sono quattro i candidati in corsa nel centrosinistra: per il Pd Massimiliano Umberti (capogruppo uscente dem), Paolo de Paolis e Federico Proietti, già assessori durante la precedente giunta Sciascia; corre per ‘Liberare Roma’ Carla Corciulo Cortibelli, ex presidente della commissione scuola e vice presidente del municipio con Sciascia presidente. Per il V Municipio corrono Mauro Caliste, ex assessore al commercio, Stefano Veglianti (Pop), per ‘Liberare Roma’ c’è Maurizio Mattana, Francesco Tieri in rappresentanza della comunità multiculturale e Francesco Sirleto

In sesto Municipio i candidati sono tre: Fabrizio Compagnone, capogruppo del Pd uscente in viale Cambellotti, Alessandra Laterza, la libraia resistente in quota Caudo e Amedeo Febi con ‘Liberare Roma’. In Municipio VII corrono Francesco Laddaga, Carlo Mazzei (segretario Pd San Giovanni) e Alessandro Luparelli ‘Liberare Roma’. Al nono scendono in campo Titti Di Salvo (Pd), Alessandro Lepidini, Paolo Barros attivista di Nibi per ‘Liberare Roma’ e Laura Giovannercole con Demos.

Al decimo corrono don Franco De Donno di ‘Laboratorio civico’ e Demos, Mario Falconi e Antonio Caliendo del Pd, e in Municipio XI Gianluca Lanzi (Pd) e Daniela Marianello ‘Liberare Roma’. Sono cinque i candidati in corsa all’undicesimo, tra questi Elio Tomassetti, capogruppo uscente del Pd, Marco Miccoli e Gioia Farnocchia. Marco Donati per Demos e Fabio Magrini ‘Liberare Roma’. I candidati in corsa al XIII sono Roberto Fera, ex capogruppo Pd, Sabrina Giuseppetti ex assessore ai lavori pubblici. Abbraccia invece l’intera area civica di sinistra Matteo Manenti, corre Arianna Ugolini sostenuta da associazioni e comitati.

Nel XIV Municipio corrono Ileana Argentin, Marco Della Porta e Massimo Moretti per Demos. In quindicesimo corrono Daniele Torquati, ex minisindaco e Gina Chirizzi, infine Tatiana Marchisio per ‘Liberare Roma’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie a Roma, il centrosinistra sceglie il candidato sindaco. Come e dove si vota

RomaToday è in caricamento